Quando è lei a molestare lui

Non ci siamo abituati. In genere si viene sommersi di notizie di uomini in preda agli incontrollabili impulsi ormonali che molestano, pedinano, ossessionano le donne. Tanto abituale da divenire quasi una triste routine. Se invece capita qualche volta che i ruoli si invertano, ovvero che sia lei a molestare lui, ecco che il fattaccio finisce in prima pagina. Se poi il bramato oggetto di tanto dolce ardor, è questo fior fior di uomo, ossia il Commissario UE allo Sviluppo, Louis Michel, certo il mistero si fa fitto.

Secondo quanto si apprende da fonti di stampa, una donna di circa 50 anni, ha iniziato nel 2006 ad inviare regolarmente al commissario europeo lettere d'amore, corredate da foto sexy, regali come fiori ma anche biancheria intima e altri oggetti personali. La tizia ha sicuramente qualche problemino psicologico, dal momento che - pur non avendo mai incontrato Michel - sosteneva di poter interpretare dei segnali che il politico inviava nel corso delle sue apparizioni televisive...come se qualcuno mi dicesse che riesce a seguire per intero un discorso di Antonio Di Pietro, capendolo fino in fondo: assurdo!

Casi limite, ma chissà quante volte accadono storie simili e noi non lo veniamo a sapere. A chi non piacerebbe avere una capa come Demi Moore in Rivelazioni, che pretende una giusta dose di buon sesso per poterti lasciare lavorare in pace? Ma state calmi, non tutte le molestatrici sono come la ex-moglie di Bruce Willis e non tutti i maschietti sono contenti di ricevere simili attenzioni. Cari Pink/lettori (so che ci siete), a voi è mai capitato di ricevere avances non gradite sul luogo di lavoro o di essere addirittura perseguitati da una fan troppo focosa? Tranquilli, siamo al venerdì, qualsiasi cosa scriviate rimarrà un segreto tra voi e noi...

  • shares
  • Mail