Upim Pop mette in mostra Andy Warhol

A pochi mesi dall’acquisizione della catena Upim, il Gruppo Coin presenta il nuovo concept della storica insegna. Upim Pop, infatti, nasce per innovare e andare oltre il concetto di negozio. Gli spazi saranno a disposizione delle persone, pensati per essere vissuti, non solo visti o attraversati. Upim non smetterà di onorare la sua mission e

A pochi mesi dall'acquisizione della catena Upim, il Gruppo Coin presenta il nuovo concept della storica insegna. Upim Pop, infatti, nasce per innovare e andare oltre il concetto di negozio. Gli spazi saranno a disposizione delle persone, pensati per essere vissuti, non solo visti o attraversati.

Upim non smetterà di onorare la sua mission e resterà quindi "popular" ma secondo una rivisitazione in chiave contemporanea: il mall come elemento dello spazio urbano e luogo di incontro, uno spazio accessibile, fresco, divertente in cui trovare le cose utili di ogni giorno, ma anche dove "ritrovarsi". E' in questo senso che UPIM sarà POP al 100%.

Il nuovo concept store diventa, infatti, una sorta di motore di ricerca non virtuale, un emporio di centro città in cui proporre in un'unica location, "le cose che tutti vogliono". Non solo abbigliamento, casa e profumeria, ma anche libri, elettronica, occhialeria, articoli sportivi, food, selezionando nei diversi mondi i marchi che meglio esprimono leadership, competenza e riconoscibilità.

UPIM%20POP_WARHOL_Marilyn%201970_firmata_high%20res%20%28Large%29.JPG

Completamente rivisitato anche lo storico marchio Croff dedicato ad una casa moderna, giovane e informale con una ricca scelta di prodotti che spaziano dal tessile alla tavola e cucina, agli accessori e complementi d'arredo. Tutto ad un prezzo accessibile.

Nei nuovi Upim Pop il "fuori scala" sarà il leit motive. Ispirandosi alla corrente pop art della quale Claes Oldenburg – artista americano che stupisce riproponendo oggetti di uso comune su scala urbana – il packaging, che solitamente contiene e protegge l'oggetto, diventa contenitore d'arredo o espositore di prodotti.

Nel design dei nuovi store trova espressione il linguaggio pop dei nostri giorni, quello del web, con i suoi simboli e le sue icone. Il soffitto sarà disegnato come una sorta di grande schermo che attraverso le diverse icone racconta e guida il cliente all'interno delle diverse aree merceologiche come fosse una ricerca in rete.

UPIM%20POP%20_WARHOL_Liz%20Taylo_high%20res%20%28Large%29.JPG UPIM%20POP%20_WARHOL_LizaMinnelli_high%20res%20%28Large%29.JPG

Saranno 4 i nuovi negozi Upim Pop che a settembre inaugureranno il nuovo concept: il 15 a Milano via B. Aires e Piazzale Corvetto e il 17 a Roma, Piazza S. Maria Maggiore e Via Tusculana.

In occasione della nascita di Upim Pop non poteva mancare un tributo a Andy Warhol, il maggiore rappresentante della Pop Art americana e l'ispiratore del nuovo concept store: le inaugurazioni dei primi negozi Upim Pop di Milano e di Roma, a metà settembre, saranno così arricchite da un'esclusiva esposizione delle tele del grande artista.

Per la prima volta in Italia un department store porta l'arte negli spazi di vendita, assicurando, democraticamente e gratuitamente a tutti, la fruizione di opere di grandissimo pregio. Per tre giorni a Milano e per tre giorni a Roma, le opere di Warhol renderanno ancora più immediata e forte la connotazione di luogo di sperimentazione e di creatività che caratterizza gli Upim Pop. Tra le altre saranno esposte le note tele: Liz Taylor, Liza Minelli white ground, Flowers, Marylin, Mao, Ladies and Gentlemen, Campbell's Soup Dress.