L’Hotel con la memoria

Al Mandarin Oriental Hotel di Manhattan i frequentatori abituali possono godere di un servizio particolare. Il concierge sa già qual’è la temperatura ideale del cliente. Il frigo è intelligente ed è in grado di avvertire il servizio bar se manca la bevanda preferita. L’impianto stereo è smart e sa bene quali siano i cantanti ascoltati

Al Mandarin Oriental Hotel di Manhattan i frequentatori abituali possono godere di un servizio particolare.
Il concierge sa già qual’è la temperatura ideale del cliente. Il frigo è intelligente ed è in grado di avvertire il servizio bar se manca la bevanda preferita. L’impianto stereo è smart e sa bene quali siano i cantanti ascoltati più volentieri. Il telefono ricorda e conserva memoria dei numeri composti più spesso dal cliente.
Oltre la couverture, il cameriere di piano, il room service, il servizio lavanderia, l’ultima frontiera del lusso tecnologico sono i servizi personalizzati automatici che grazie alle tecnologie ricalcano e anticipano la cosiddetta domotica.

Aspettando la smart home, il forno che si accende e spegne da solo, l’aspirapolvere che previene la colf più pignola, il riscaldamento programmato e la lavatrice previdente, gli hotel sfarzosi coccolano i clienti più assidui con servizi tagliati su misura, memori di tutte le loro preferenze, anche le più private.
La prossima mossa della lobby dei 5 stelle sarà creare una catena di alberghi comunicanti in grado di trasmettersi reciprocamente e in tempo reale le informazioni più personali riguardo i frequentatori di tutto il mondo, anticipandoli nei loro desideri.
Un’ottima idea soprattutto per chi è costretto ad assentarsi dalla propria abitazione per lunghi periodi.
[ Via: Corriere.it ]

I Video di Pinkblog