Pasta fredda al pesto, piatto perfetto per le cene all'aperto


La pasta fredda al pesto è la scelta migliore per una bella cena in compagnia degli amici. È facile da preparare, è piacevole da consumare anche con il caldo e soprattutto permette di passare del tempo insieme ai propri ospiti, senza dover far la spola tra la tavola e i fornelli. Vediamo insieme la ricetta e soprattutto come personalizzarla.

Il bello del pesto è che si può semplicemente acquistare pronto (minima spesa massima resa) o fare la piccola fatica di prepararlo. Se dovete presentare la pasta fredda, allora scegliete un formato corto, come le trofie, le penne o le farfalle, mentre calda è perfetta con spaghetti e linguine. Per dare un tocco in più alla vostra pasta, potete anche aggiungere un ingrediente speciale.

Ci stanno benissimo i gamberi (leggermente sbollentati o saltati in padella e sfumati con un po’ di vino bianco), oppure i pomodorini pachino tagliati a metà e ovviamente aggiunti a crudo. Altrimenti, per conformarsi alla ricetta genovese, fate cuocere nell’acqua della pasta anche le patate e i fagiolini. Sarà delizioso. Ma veniamo a noi: come preparare il pesto.

Dopo aver lavato le foglioline del basilico, tritale e aggiungete formaggio grana in quantità, un pochino di pecorino, un po’ d’aglio, pinoli (interi o schiacciati) e tanto olio extravergine d’oliva. Per le dosi, andate a occhio e ovviamente anche a gusto. Il consiglio è comunque quello di non farlo mai troppo saporito, soprattutto se avete ospiti. State quindi molto attenti all’aglio e al pecorino.

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail