Il kebab da fare in casa con la ricetta originale


Il kebab è un piatto tipico della tradizione turca, ma ormai è diventato molto comune anche in Italia. In linea di massima non esiste un’unica e originale ricetta, perché si può fare con molte carni differenti (dal montone al tacchino, all’agnello) e soprattutto quello che cambia è il mix di spezie. Si presenta come un enorme spiedone, che viene affettato al momento e condito con verdure crude, come insalata, pomodori e cipolle, e salsine piccanti.

Farlo a casa non è un problema. La carne potete cuocerla con i classici girarrosti o semplicemente fatta al forno. Prima però di mettere tutto nel forno, marinate la carne. Prendente il cosciotto, per esempio quello di tacchino, e fatelo marinare con acqua, olio, cipolla, sale e ovviamente le spezie che avete scelto. Nei supermercati dovreste trovare dei mix già pronti, altrimenti provate nelle macellerie musulmane.

Ora mette la vostra carne a cuocere e ogni tanto bagnatela con l’acqua della marinatura. È una cottura lenta e ci vorranno un paio d’ore. Va affettato a striscioline molto sottili. Dal panettiere comprate il classico panino arabo (quello tondo, piatto, simile a una focaccina senza condimento). Per confezionare il vostro kebab dovete tagliare il pane a metà.

Al suo interno mettete la carne, i pomodori tagliati a pezzi, un po’ di lattuga, della cipolla e condite con della salsa agliata un po’ piccantella. Va ovviamente mangiato subito e ben caldo. Potete tranquillamente riscaldare la carne anche nei giorni successivi, perché come accade nei classici fast food si mantiene per diverso tempo. Buon appetito, il kebab casereccio è pronto!

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail