Come fare uno scrub al viso naturale per la pelle grassa

La pelle grassa e oleosa, specie d'estate, è un fastidioso problema. Ci si sente il viso sporco, specie a fine giornata e i pori trattengono più facilmente trucco e sebo. Ecco perché l'esfoliazione, per chi ha questo tipo di pelle, è un'esigenza pressante che va soddisfatta due o tre volte a settimana, per permettere all'epidermide di non avere il classico aspetto lucido, di non riempirsi di imperfezioni o di mostrare i pori dilatati.

In commercio esistono tanti prodotti, soprattutto maschere a base di argilla, per arginare il problema, ma Pinkblog vuole darvi una soluzione alternativa, lo scrub naturale per il viso, da fare da sole in casa. La maggior parte degli ingredienti li trovate nelle vostre cucine e sono, comunque, di facile reperimento nei supermercati. Avrete una pelle fresca e non spenderete una fortuna, oltre che rispettare il vostro viso, non impastandolo con sostanze chimiche.

Una ricetta molto efficace, più simile ad una maschera, ma con risultati al 100% esfolianti, ideale per chi soffre di punti neri, prevede l'uso di miele e yogurt nella misura di un cucchiaio a testa per entrambi, mescolati in una ciotolina. L'impasto così ottenuto va steso su viso e collo, con leggero massaggio, e lasciato in posa per un quarto d'ora. Dopo di che va risciacquato con acqua tiepida. La pelle dopo sarà liscia e morbida, ma soprattutto meno unta.

Un po' meno soft è lo scrub a base di olio di oliva e zucchero semolato, nella misura di un cucchiaio a testa, anche in questo caso. Tale rimedio va benissimo anche per il resto del corpo, lasciando la pelle idratata e fresca. Gli ingredienti vanno mescolati fino ad ottenere una pastella non troppo liquida che andrà applicata con movimenti circolari, massaggiandola per 2-3 minuti e poi rimossa con acqua tiepida.

Altro rimedio esfoliante da dieci e lode è il misturone a base di sale marino e succo di limone. Un paio di cucchiai del primo e sul secondo dovete regolarvi guardando la consistenza. La pastella deve mantenere l'aspetto granulare del sale (evitate quello finissimo) e deve essere solo ammorbidita dal succo di limone. Massaggiate, come nello scrub a base zuccherosa, con movimenti circolari per 2-3 minuti e poi risciacquate. Siccome sia sale sia limone tendono a seccare molto, umettate dopo con un batuffolo imbevuto di acqua di rose e passate una crema idratante leggera, magari al cetriolo, che astringe idratando.

E ancora, non scordate che la natura e il mulino ci offrono un ingrediente eccellente per i nostri scrub facciali: la farina di avena! Possiamo mescolarne un cucchiaio a 1/4 di cucchiaino di lievito, 1 cucchiaio di succo di limone oppure a 1 cucchiaino di miele ed 1 di avocado. Nel primo caso avremo un effetto più astringente, nel secondo uno più pulente e idratante.

Non dimentichiamo poi che prima delle varie procedure di esfoliazione il viso dovrà essere ben pulito da trucco e impurità e che in caso di brufoletti è necessario non insistere troppo nelle zone lese. Rompere la pelle o graffiarla peggiora il problema, perché tenderà ad infettarsi. Meglio essere delicate e magari puntare su un altro grande alleato della lotta contro la pelle grassa: il bicarbonato che, mischiato a un po' d'acqua, crea una maschera lenitiva e purificante per le pelli problematiche.

Foto ! TM News

  • shares
  • Mail