5 cose da non dire ad una donna quando ha il ciclo

Mai dire ad una donna col ciclo determinate cose. Il rischio è che, complici gli ormoni, possa dare di matto. Ecco quando mordersi la lingua

Donne_ciclo_mestruale

Mariti, compagni, fratelli e amici maschi, questo post è per voi. Un piccolo vademecum di pochi passaggi per orientarvi nel disordinato universo femminile, il quale diventa ancora più ingestibile quando le donne sono in quei giorni lì. Calendario alla mano, buona scorta di pazienza e anche un po' di sano giudizio, ecco 5 cose da non dire ad una gentlewoman quando ha il ciclo.


  1. Dovresti sistemarti i capelli - Tutte le donne sanno che i giorni di ciclo portano abbrutimento generale, complici gli ormoni che ci rovinano pelle e capelli. Gli uomini ovviamente vivono sul loro pianeta blu e ignorano tante cose, a discapito della loro autoconservazione (dispetto di madre natura?). Provare a dire alla propria donna che ha i capelli secchi o unti in quei giorni lì, nel migliore dei casi equivale a lite immediata.

  2. Hai messo su peso? - Ancora una volta il maschio presenta lacune sulla fisiologia femminile e talvolta si sente in dovere di dire alla propria lei che gli sembra ingrassata. Già normalmente è una cosa che non si fa, ma dirlo nei giorni in cui la ritenzione idrica è alle stelle è proprio scorretto.

  3. Stasera ho invitato a cena i miei amici - Moglie o fidanzata un po' esaurita? Probabilmente è per via del ciclo, periodo in cui tutte, se solo potessimo, ci chiuderemmo nella caverna di Platone per non incrociare nessuno. Ergo, meglio evitare di metterci con le spalle al muro portando addirittura a casa ospiti per cui dobbiamo anche cucinare.

  4. Se fossi una donna non mi lamenterei tanto - Infatti, qualsiasi uomo al nostro posto si lamenterebbe di più. E siccome noi lo sappiamo e loro tacitamente lo sanno, questa mania di ostentare una forza indomita che supera i crampi mensili è davvero indigesta. Abbiamo il ciclo e ci lamentiamo? Lasciatecelo fare e nel mentre restate in religioso silenzio.

  5. Stasera siamo a cena da mia madre - Peggio dell'avere ospiti a cena, per una donna col ciclo, c'è l'andare ospite nella tana della suocera, dove è d'obbligo sorridere alle provocazioni per non scatenare il putiferio. Ecco, non abbiate timore di dire a mammà che la cena è rimandata di quattro-cinque giorni. Fidatevi, è meglio per tutti.

Foto | da Flickr di Freddie Peña

  • shares
  • Mail