La vita di una donna è come una lunga passeggiata nel corto di Celia Bullwinkel

La vita di una donna si può raccontare attraverso una semplice passeggiata che narra le fasi della vita. C’è riuscita in un corto d’animazione l’ artista Celia Bullwinkel.

Immaginiamo la vita come una lunga passeggiata. È stata questa l’operazione compiuta dall’ artista Celia Bullwinkel, che ha voluto raccontare l’evoluzione della donna in video, apparentemente molto semplice, ma elegante e poetico. Cambiamento dopo cambiamento si diventa grandi: si inizia andando a scuola, scoprendo le forme che maturano e che in tenera età possono creare un certo imbarazzo e disagio.

corto-Celia-Bullwinkel

C’è poi la fase della ribellione, l’adolescenza, quel momento della vita in cui non si riesce a trovare il proprio posto nel mondo. Con l’accettazione del proprio corpo, arriva la consapevolezza di sé: gli sguardi degli uomini sono lusinghieri fino all’incontro della vita, il grande amore, quello che ci conduce prima all’altare e poi alla maternità. Con l’arrivo di un figlio, tutto cambia nuovamente, soprattutto il nostro corpo. Le forme non sono più quelle di una volta e il tempo per prendersi cura di sé si è ovviamente ridotto: tutto gira intorno al cucciolo che ci rivoluziona e centrifuga la vita.

Quando i figli crescono, è proprio camminando per la strada che ci si accorge che si sta invecchiando: nessuno si volta più per un complimento. Accettare l’autunno della nostra esistenze è forse l'ostacolo ancor più complesso. Alcune volte si cade nel ridicolo o nel patetico, pur di scalare l'età dalla carta d'identità. E gli anni passano e ci si ritrova nonne. I nipoti sono una compagnia fondamentale, si prendono per mano e si accompagnano nel primo periodo della vita, finchè non imparano a camminare da soli…

Il video "Sidewalk", accompagnato dalla musica di Josh Moshier, è stato premiato all’Asifa-East Animation Festival di New York e al festival di cortometraggi Lunafest.

  • shares
  • Mail