L’uomo è aggressivo a causa delle donne

Pare proprio che la “colpa” dell’aggressività maschile sia nostra care pink-lettrici. O almeno questo è quanto una ricerca britannica condotta sulla storia della guerra (triste ricerca) ha evidenziato, sottolineando il legame tra la tendenza del genere maschile a sviluppare atteggiamenti guerrafondai e lotta per le donne e la proprietà. Sai che scoperta. Che l’uomo sfoghi

Pare proprio che la “colpa” dell’aggressività maschile sia nostra care pink-lettrici. O almeno questo è quanto una ricerca britannica condotta sulla storia della guerra (triste ricerca) ha evidenziato, sottolineando il legame tra la tendenza del genere maschile a sviluppare atteggiamenti guerrafondai e lotta per le donne e la proprietà. Sai che scoperta. Che l’uomo sfoghi spesso la sua alta carica testosteronica in vari tipi di gare e conflitti è cosa nota.

Altra cosa risaputa è che una tattica adottata spesso dagli uomini per mettersi in buona luce agli occhi delle donne è quella di vantare il loro vero o presunto coraggio. Quindi mentre l’essere aggressivo ha dato modo ai portatori di cromosomi xy di conquistarsi delle proprietà e accrescere quindi il proprio prestigio, il coraggio e la sua ostentazione ha da sempre giocato una carta importante nella conquista delle prede femminili.

Continuo a dire che non vi è nulla di nuovo sotto il sole. Certo ora abbiamo il conforto niente meno che di una seria ricerca con tanto di analisi matematica di tutti i fattori. L’indagine storico-scientifica portata avanti da Laurent Lehmann e Marc Feldman dell’Università di Stanford, ha concentrato il proprio focus sulla selezione naturale, che ha premiato nel tempo i singoli e i gruppi con maggiori caratteristiche di belligeranza e di coraggio.

Quindi…cercando di tirare le somme…i maschi cercano di fare i fighi e conquistarci facendo guerre e menandosi tra di loro? Uhmm, avrei qualche parolina da dire a lorsignori!