Violenza sulle donne, le nuove linee guida dalla Banca Mondiale

Nazioni Unite e Banca Mondiale stilano le nuove linee guida rivolte ai Governi mondiali per combattere il fenomeno ormai intollerabile della violenza contro le donne

La violenza sulle donne è un crimine odioso che va perseguito in tutti i modi "leciti" possibili. Occorrono leggi che proteggano la popolazione femminile garantendo la loro libertà di fruire di tutti i diritti fondamentali della persona umana fin dalla nascita, e occorre che tali leggi vengano fatte rispettare sempre, non rimanendo solo sulla carta ma divenendo effettive.

Perché ciò avvenga è necessario che quanti più Paesi nel mondo percepiscano l'emergenza, l'urgenza di combattere il fenomeno e pertanto adottino contromisure quanto più uniformi possibili.

Violenza-donne-Banca

Se la terra diventasse un luogo più sicuro per le bambine e per le donne, probabilmente sarebbe anche un luogo migliore. La Banca Mondiale (WB), con sede a Washington, è una "creatura" delle Nazioni Unite, fondata nel 1945 per combattere la povertà nel mondo, che agisce di concerto proprio con le UN.

Il prestigioso Istituto ha pubblicato una guida che offre consigli e direttive a proposito di legislazione e provvedimenti che i governi mondiali dovrebbero mettere in atto per prevenire e combattere il pervasivo fenomeno della violenza contro le donne. La pubblicazione si intitola "The Violence Against Women and Girls Resource Guide" e si basa su una serie di linee guida, tra le quali:


  • Supportare gli interventi di stampo multiculturale
  • Monitorare le conseguenze degli interventi (quelle previste e quelle inaspettate)
  • Stabilire programmi che siano in grado di valutare l'impatto sella violenza contro le donne sulla società e diversi livelli (in contemporanea)
  • Stabilire interventi coordinati tra diverse nazioni e partnership
  • Evidenziare l'importanza dello sviluppo e del rispetto dei diritti umani nelle linee guida nazionali contro la violenza sulle donne


  • Promuovere progetti volti a incrementare a livello sociale la percezione dell'importanza delle norme anti discriminazione di genere
  • Mettere sempre al primo posto, negli interventi per aiutare le donne, la loro incolumità

Queste linee guida si intendono come indicatori da prendere in considerazione quando si legiferi in materia di contrasto alla violenza di genere in ogni settore, ma soprattutto lo scopo è quello di aumentare il senso di responsabilizzazione della società tutta.

La violenza contro le donne e le ragazze è un oltraggio che richiede un urgente intervento perché costituisce una violazione dei diritti umani fondamentali. Oltre a provocare un'enorme sofferenza individuale, il fenomeno produce un esorbitante costo a carico delle famiglie, delle comunità e dell'economia in generale, perché permette che alcune della categorie sociali più vulnerabili siano tenute in condizione di povertà

Afferma Jim Yong Kim, Presidente della Banca Mondiale. Non possiamo che fare nostre le sue preoccupazioni.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest
Via | worldbank.org

  • shares
  • Mail