Qual è la dieta rapida più efficace per perdere i chili di troppo?

Le chiamano crash diets, ma noi le possiamo chiamare più familiarmente "diete urto" e sono quelle che, in barba al calendario, promettono risultati importanti in tempi ristretti. Ma sono anche quelle diete che si tirano addosso la disapprovazione di molti nutrizionisti e medici, in quanto sono spesso e volentieri "ad esclusione": eliminano cioè taluni nutrienti dall'alimentazione e fanno, nel medio periodo, riguadagnare tutto il peso perso.

Ma allora esiste una dieta rapida ed efficace per per perdere i chili di troppo? E se si, ci permette di farlo in salute e di mantenere i risultati? Alla prima domanda rispondiamo si, in quanto i regimi proteici in primis, fanno scendere velocemente l'ago della bilancia. Però sappiamo anche che non possono essere seguiti a lungo e da tutti, in quanto affaticano i reni. Se dobbiamo, dunque, perdere più di 5 Kg, evitiamone i dettami, perché sopra i dieci giorni consecutivi, non possiamo seguirli. Senza contare che non c'è niente di più difficile del mantenimento del peso raggiunto, senza recuperarlo con gli interessi.

Eppure, se si abbina una buona dieta ad un altrettanto buono esercizio fisico, si può sperare di eliminare in salute i Kg in eccesso senza incorrere in rischi per la salute (o quantomeno limitandoli). Dietologo, medico curante (in caso di presenza di patologie particolari) e personal trainer devono, quindi lavorare in team, per garantire dei risultati soddisfacenti a livello di silhouette, senza che si inneschino altre problematiche.

Lo sanno bene i militari, oggetto di studi recenti sulla forma fisica. In America hanno visto come l'immagine del Rambo di turno, tutto muscoli e niente ciccia, non corrispondesse più al vero. Ecco perché è stata elaborata una dieta, detta proprio dieta del militare, utile ai signori in uniforme a ritornare filiformi. La dieta non è di tipo esclusivo, perché non elimina nulla, ma di tipo limitativo in quanto carboidrati, grassi e proteine sono ridotti a porzioni quotidiane ragionevoli.

L'unica "privazione" richiesta è lo zucchero, sia bianco sia di canna e tutti gli alimenti e le bevande che lo contengono. Per il resto, i carboidrati saranno scelti fra quelli che riportano anche un buona quantità di fibre e verranno consumati sicuramente prima e dopo un allenamento. A tal proposito, iniziare la giornata in modo atletico, darà lo sprint a tutto il corpo per bruciare di più e meglio, aiutando a dimagrire più in fretta.

La colazione quindi sarà divisa in pre e post sforzo fisico e comprenderà sia carboidrati (compresi quelli derivanti da frutta) sia proteine che serviranno alla costruzione del muscolo. A pranzo andrà benissimo una porzione moderata di pasta integrale, condita con verdure, senza formaggi o condimenti grassi, solo un cucchiaino di olio extravergine d'oliva. Mentre a cena ancora verdura o insalata e carni magre o pesce.

Possiamo concederci anche un dopopasto a base di pezzetti di mela e una pallina di gelato alla vaniglia, purché sugar free, per dare più gusto. Per quanto riguarda l'esercizio fisico bisogna puntare sullo sforzo e quindi via libera alla ginnastica cardio e, in generale agli esercizi che rendono tonico il muscolo cardiaco come corsa, nuoto e bicicletta, utili a bruciare i grassi e ad aumentare la resistenza. Per tonificare e aumentare la massa magra, unire tutto questo a qualche sessione di sollevamento pesi.

Muscoli più grandi bruciano più energia e fanno dimagrire più in fretta. Con questo tipo di regime si arriva a perdere due-tre chili a settimana, tutelando la salute. Anzi, mangiare meglio, limitare gli zuccheri semplici preferendo quelli a più lento rilascio, consumare più frutta e verdura e praticare una sana attività fisica, non è solo un metodo efficace per dimagrire, ma anche un'ottimo modo per mantenere il corpo sano a lungo. Meglio di così!

Foto | TM News

  • shares
  • Mail