Miss Italia 2012: le concorrenti avranno il costume intero, niente bikini per le miss

Le Miss, sognando Sex & The City

Grandi cambiamenti per Miss Italia 2012. Patrizia Mirigliani ha deciso di dare una nuova immagine al concorso di bellezza più importante del Paese. In che modo? Eliminando il bikini e imponendo alle concorrenti il costume intero. È vero che l’avvenenza delle ragazze non sarà certamente oscurata da pochi centimetri di stoffa, ma è sicuramente interessante chiedersi come mai la patron abbia scelto una tale provocazione.

L’annuncio del costume intero, inizialmente, sembra essere una scelta di stile. La manifestazione di quest’anno dovrebbe essere un po’ un omaggio agli anni Cinquanta, alle grandi dive e a quel tipo di femminilità. Ora però il dubbio è che sia una scelta politica o forse una provocazione per fare pubblicità a una kermesse che, anno dopo anno, sta perdendo un po’ di smalto.
Le Miss, sognando Sex & The City
Miss che scherzano per stemperare la tensione (e forse la noia)
L
Regolamento e scheda d

Patrizia Mirigliani ha dichiarato:

Non è necessario per essere belle essere in bikini. Per questo il mio regalo è coprirvi l'ombelico. Coprirsi è una forma di libertà oggi nel momento storico in cui sta vivendo il mondo femminile è anche segno di eleganza e di buon gusto.

Ricordiamo che a far scatenare le prime polemiche è stata la famigerata farfallina di Belen. Proprio in quell’occasione, la signora Mirigliani aveva annunciato le miss coperte. Che buon gusto ed eleganza non siano sinonimo di nudità, soprattutto in televisione, è vero, ma spesso ci si dimentica che Miss Italia è solo un concorso di bellezza, non un quiz di intelligenza o il ballo delle debuttanti. Cosa ne pensate?

Anche Fabrizio Frizzi, che presenterà la trasmissione (in onda in prima serata il 9 e il 10 settembre su Raiuno), ha dichiarato:

Io non sono un moralista e sono in parte d’accordo con i fan [che in alcuni casi protestano per l’ondata moralista, ndr]: a me il due pezzi, ovviamente in un contesto di eleganza, andava benissimo. Patrizia ha fatto questa scelta sulla scorta degli incitamenti della ministra Fornero, e della neopresidente Rai Tarantola, riguardo il buon esempio che la Rai deve dare. Sul quale concordo. Ma questo è un concorso di bellezza: bisogna che, pur evitando la morbosità, la figura fisica delle ragazze sia messa in risalto.

  • shares
  • Mail