Taj Hotels, Resorts and Palaces brilla con le EarthCheck Gold Certification

Il tema dell’ecologia è molto caro a molte aziende. I gruppi alberghieri non fanno eccezione.

Cinquanta strutture ricettive della famiglia Taj Hotels Resorts and Palaces sono state insignite dell’EarthCheck Gold Certification. Gli impianti selezionati hanno ottenuto una media del 28,6 % di riduzione del consumo di energia, acqua e rifiuti, per un totale di 6.107.585 di dollari di risparmio.

Tale riconoscimento, fornito da EarthCheck, istituto scientifico leader nella certificazione dei player del settore viaggi e turismo, produce soddisfazione negli uomini della grande catena alberghiera asiatica.

Queste le parole dell’associate vice president Rakhee Lalvani: “Il Taj Earth sustainability program è un’iniziativa che rafforza il consapevole impegno dell’azienda verso la sostenibilità ed è in linea con l’etica del Gruppo TATA, che ha fatto dell’attenzione e dell’importanza delle comunità locali un fattore centrale del proprio business”.

Fra i gioielli destinatari del premio spiccano il Rambagh Palace di Jaipur, l’Umaid Bhavan Palace di Jodhpur, il Taj 51 Buckingham Gate Suites and Residences e il St. James’ Court di Londra.

Stewart Moore, fondatore e CEO di EarthCheck, ha affermato che Taj è la prima catena alberghiera ad aver ottenuto la Gold Certification per 50 hotel nello stesso anno.

In termini di risparmio, dal 2008, Taj Hotels Resorts and Palaces ha raggiunto i seguenti traguardi:

· 558 milioni di megajoules di energia (-11.9%)
· 1.8 miliardi di litre di acqua (-24.8%), equivalenti a 719 piscine olimpioniche
· 11.4 milioni di litri di rifiuti (-49.3%)

Via | Press Office