J’adore L’Or, Essence de Parfum: creato secondo il savoir-faire della Maison Dior

J’adore, mitico profumo Dior, esalta magnificamente il più prezioso dei metalli. François Demachy, Parfumeur-Créateur della Maison Dior, ha reinterpretato la fragranza per svelarne la quintessenza e creare l’Essence de Parfum. L’oro, inciso per sempre nel nome del Couturier, era stato associato a Dior da Cocteau. Ispirandosi a questo universo, Christian Dior lo ha evocato nelle

J’adore, mitico profumo Dior, esalta magnificamente il più prezioso dei metalli. François Demachy, Parfumeur-Créateur della Maison Dior, ha reinterpretato la fragranza per svelarne la quintessenza e creare l’Essence de Parfum.

L’oro, inciso per sempre nel nome del Couturier, era stato associato a Dior da Cocteau. Ispirandosi a questo universo, Christian Dior lo ha evocato nelle sue collezioni con i modelli del 1947 come Aladin, in seta oro color champagne, e Pactole. L’Oro è una sorta di rifinitura di tutte le sue creazioni di profumi e diventa la firma raffinata della Maison Dior.

L_or Packshot (Large).jpg

Creazione di alta gamma che utilizza le materie prime di migliore qualità, J’adore L’Or rispecchia la Couture per Dior. Alle sete pregiate, ai ricami fatti a mano corrispondono ingredienti selezionati con la massima cura. La concezione e l’elaborazione di questo profumo si avvicinano alla costruzione perfetta di un abito di Haute Couture.

Questa nuova fragranza si immerge ancora una volta con delizia nel bagno d’oro originario e si riallaccia alla creazione del mito profumato eternamente legato all’oro. Ispirandosi a J’adore, François Demachy ha immaginato la fragranza come questo metallo prezioso: dalla selezione delle materie prime alla composizione, dalla texture al colore del profumo.

La nuova fragranza, altamente concentrata, è una Essence de Parfum nel senso di essenziale. Grazie alla sua concentrazione eccezionale, la texture unica del profumo crea, a contatto con la pelle, un effetto satinato e setoso al tatto. Il colore di questo voluttuoso nettare si avvicina a quello dell’oro. Le materie prime più preziose figurano armoniosamente in J’adore L’Or.

Sempre alla ricerca degli ingredienti più nobili e garante della qualità dei profumi Dior, François Demachy ha selezionato un’Assoluta di Rosa di Maggio (centifolia) e un’Assoluta di Gelsomino (grandiflorum), entrambi provenienti da Grasse. Al bouquet floreale, impreziosito dalla Rosa di Maggio e dal Gelsomino di Grasse, si aggiungono note orientali per conferire alla fragranza una preziosa opulenza. Nelle note di fondo si sviluppano la dolcezza e la soavità dell’Assoluta di Fava Tonka e la delicata voluttà dell’Assoluta di Vaniglia di Tahiti. Patchouli, gocce di Ladano e note ambraterendono “orientale” la fragranza.

Se le linee del flacone mantengono l’impronta emblematica di J’adore, la forma ad anfora, più densa, viene posta con maestosità su un’importante base in vetro. La perla è quindi impreziosita, “staccata” per accentuare la preziosità del profilo.

L’ispirazione alle collane Masai, creata da John Galliano, viene reinterpretata, per questo nuovo flacone, dalla mano del Couturier. Un prezioso filo dorato veste il coperchio firmando così il mitico flacone. Per J’adore L’Or tutto l’imballaggio è realizzato a mano richiamando così il savoir faire artigianale tipico della Haute Parfumerie.

Per accogliere il nuovo flacone, ecco un astuccio realizzato secondo i codici della Maison Dior, un cofanetto Couture in carta bianca grainé, sulla quale è incisa in lettere d’oro la firma Dior.