Barbie e principesse delle fiabe versus donne reali

paragone donna BarbieL’abbiamo sempre sospettato, ma riviste, spot, modelle e insicurezze si sono sempre ostinati a smentire la verità ricacciando noi donne nel vortice del “mai abbastanza”. Adesso otteniamo la nostra parziale vendetta.

MundoChica pubblica una comparazione anatomica che analizza le improbabili misure della Barbie e quelle della donna media, ricavandone alcuni parametri assolutamente incongrui perché la Barbie possa esistere realisticamente come donna in carne ed ossa: collo troppo piccolo per sorreggere la testa, piedi minuscoli incapaci di sostenere il peso del corpo, vita troppo stretta perché possano starci dentro tutti gli organi vitali, giusto per citare alcune assurdità.

Ora, se ‘è vero che la Barbie ha lasciato il posto a bambole di diverso genere nelle nuove generazioni, per quanto sempre idealmente perfette dal punto di vista fisico, è altrettanto vero che noi siamo cresciute in gran parte sognando di essere quella biondissima sventola mozzafiato. Perché nessuno ci ha mai detto niente del genere prima?

A proposito del condizionamento culturale, poi, uno studio obietta che non solo pubblicità e modelli contemporanei influiscono sulla nostra percezione di corpo e bellezza, ma anche le fiabe che abbiamo ascoltato fino allo sfinimento durante la nostra infanzia: s’è mai vista una principessa delle fiabe brutta o grassa?

  • shares
  • Mail