Donne scandalose: la Principessa Caraboo, l'intrigo della vita di Mary Baker


Nel 1817, un calzolaio inglese incontrò una donna che vestiva strani abiti e parlava una lingua che nessuno riusciva a capire. Un marinaio portoghese tradusse la sua storia: era la Principessa Caraboo dall'isola di Javasu, oceano Indiano.

Bristol. Inghilterra inizio 1800. Una giovane e bella straniera, che parlava una lingua sconosciuta, venne arrestata e processata per vagabondaggio, ma quando un uomo si fece avanti dicendo di poter tradurre la lingua della ragazza, si scoprì che era una principessa, figlia di un regnante delle Indie Orientali. Era stata rapinata dai pirati che poi l’avevano condotta in Inghilterra e li abbandonata. Caraboo, così diceva di chiamarsi, parlava e scriveva correttamente una lingua sconosciuta. Si inserì subito nella buona e lussuosa società di Bath e venne accolta a braccia aperte da una famiglia facoltosa, il cui interesse era acquistare maggior prestigio con la presenza della giovane donna. Presto si trasformò in una celebrità e molti parlavano di lei. Ma con la notorietà arrivò anche la luce sulla sua vera identità.

Un giornalista di un giornale locale, incuriosito dalla bizzarra storia della fantomatica principessa, volle vederci chiaro e iniziò ad investigare su di lei. Caraboo era davvero chi diceva di essere? Per ben 10 anni i suoi intrighi non vennero scoperti, fin quando le indagini non si imbatterono in una donna che l’aveva ospitata in casa sua quando ancora non era la Principessa Caraboo, e che la riconobbe essere Mary Baker: una ragazza di campagna analfabeta, che grazie alla sua intelligenza e la sua voglia di evadere dalle misere origini, fuggì di casa. In seguito si inventò una scrittura e un linguaggio tutto suo a partire dall’alfabetizzazione che aveva ricevuto, dopo la sua fuga, in un istituto di carità per giovani donne senza fissa dimora.

Dopo 10 anni trascorsi nel lusso si scoprì quindi che la principessa era in realtà la figlia di un calzolaio. Scoperto l'inganno, cercò di ricrearlo in Francia e Usa, ma non ebbe la stessa fortuna. Mary Baker viene annoverata tra i 10 impostori più famosi al mondo, e la sua storia ha affascinato la letteratura e la cinematografia mondiale.

  • shares
  • Mail