Con la dieta a zona come si calcolano i blocchi e quali sono le migliori ricette?

La Dieta Zona o "a blocchi" è stata sviluppata dal Dr. Barry Sears con l'obiettivo di strutturare un’alimentazione ideale per produrre eicosanoidi buoni e reprimere a sfavore di eicosanoidi cattivi, con il risultato di migliorare molte funzioni metaboliche del nostro organismo.

Gli ecosanoidi sono sostanze che controllano il sistema ormonale del nostro organismo: testosterone, insulina e glucagone, e i loro livelli possono essere influenzati dall’alimentazione. La Dieta a Zona vi aiuterà a raggiungere il vostro peso forma: abbiamo spesso ripetuto che non ci si deve fidare delle diete a dimagrimento rapido, perché non funzionano e soprattutto non sono salutari, insieme al controllo del peso è inoltre necessario svolgere dell'esercizio fisico che aiuta il dimagrimento ricordando di adeguare sempre la vostra alimentazione al tipo di attività e consultare un medico che possa guidarvi in modo opportuno e salutare.

La dieta a zona va calcolata in base alle caratteristiche dell’individuo, e funziona a blocchi: il primo step della dieta a zona è il calcolo del fabbisogno proteico in base al peso corporeo e al livello di attività fisica. In relazione a questo risultato, si procede calcolando il numero dei blocchi che andrà a comporre la nostra dieta. In pratica, la somma delle proteine di cui necessita il nostro organismo andrà poi divisa per i 7 giorni durante i quali si consumano i pasti.

Il risultato di questo calcolo andrà poi diviso per il numero dei pasti consumata nell’arco della giornata, che sono idealmente 5, non molto abbondanti per evitare sbalzi glicemici. Da questa operazione, trarremo il numero dei blocchi che andrà a comporre il singolo pasto. Per ogni 7 grammi di proteine – 1 blocco – si dovranno consumare 9 grammi di carboidrati e 3 grammi di grassi monoinsaturi.

Ricordare per questi calcoli che:

    1 blocco di proteine è di 7 grammi;

    1 blocco dei carboidrati è di 9 grammi;

    1 blocco di grasso è di circa 3 grammi.

Questi tre blocchi dovranno essere sempre in relazione tra loro, per restare nella zona.

Per ogni blocco di proteine è necessario 1 blocco di carboidrati e un blocco di grassi. Tutti i pasti devono comprendere sempre carboidrati, grassi e proteine, in proporzioni 40% - 30% - 30%, così da agire sul metabolismo attraverso il nostro sistema alimentare che si ripercuote anche sul funzionamento ormonale.

E’ importante che i pasti siano consumati ogni due quattro ore per mantenere la velocità del metabolismo. L’acqua deve essere consumata abbondantemente. Un esempio di blocco proteico è dato da 46 gr. di pesce bianco, oppure 32 gr di petto di pollo, o 1 uovo, o 46 gr di stracchino, o 35 gr di prosciutto. Un blocco di carboidrati corrisponde invece, ad esempio, a 200 gr di pomodori, oppure 330 gr di carote, o 50 gr di patate, o 13 gr di pane o 12 g. di pasta.

Infine un blocco di grassi può essere composto da 2cucchiaini di olio di oliva, oppure 3 olive o 6 arachidi. Verdure fresche come ad esempio cavolo, fagiolini, lattuga, spinaci, zucchine non devono essere conteggiate nel calcolo dei blocchi. Un pranzo è composto di solito da non più di 3 o 4 blocchi, a seconda del fabbisogno. Uno spuntino è composto da 1 blocco o da 2 blocchi a seconda delle necessità.

Tabella "Dieta a Zona", esempi di menù da seguire:

Le colazioni.

Ecco quello che potete scegliere per la vostra Colazione

- Caffè - Latte

- 1 tazza di cereali di grano intero

- Insalata di frutta

- 1 tazza di yogurt senza zucchero (non-grasso)

- Frutta a guscio (mandorle, arachidi, anacardi, noci macadamia, ecc)

- Frutta e yogurt

- Uova strapazzate con albume d'uovo

- 1 fetta di pane tostato frumento

Il Pranzo:

- 1 fetta di formaggio

- Tacchino o panino al roast beef con lattuga, pomodoro, formaggio, pane grano intero.

- Insalata (pezzi di pollo alla griglia)

Non usare salse o condimenti grassi

- Piccolo hamburger (senza salse)

- Panino pollo al forno, lattuga, pomodoro

La Cena:

- Pollo alla griglia

- Pollo e verdure

- Zuppa di pollo

- 1/4 di un piatto di riso bianco

- Insalata

Frutta

- Petto di pollo al forno

- Broccoli

- 2 pane tostato

Nel caso in cui vi trovaste al ristorante, ecco cosa ordinare:

1. Insalata di gamberetti alla griglia

2. Condimenti a basso contenuto di grassi

3. Patate al forno o di riso pilaf.

Una giornata tipo di dieta zona:

Colazione: 2 wasa e 60 g. bresaola

Spuntino: 4 biscotti zona

Pranzo: 50 g. avena decorticata, 80 g. di tonno, insalata e pomodori, 2 cucchiaini di olio

Spuntino: mezza mela, 35 g. di prosciutto

Cena: 90 g. di petto di pollo, 150 di peperoni e 150 g. di melanzane, 1 pera.

Foto | © TM News

Si ringrazia Enervit S.p.A. per la segnalazione del video esplicativo.

  • shares
  • Mail