Dal neoclassicismo al liberty: la prima collezione firmata Paola Graglia

L’arte, la storia, la bellezza. Da queste fonti nasce la prima collezione firmata Paola Graglia. Un viaggio all’insegna della riscoperta, dei ricordi, delle emozioni. L’ ispirazione della designer è nelle decorazioni di bronzo dorato che arricchivano i mobili d’antiquariato, nelle loro forme e nelle loro simbologie mitologiche.Simbolo del neoclassicismo e firma dell’ebanista di casa Savoia,

L’arte, la storia, la bellezza. Da queste fonti nasce la prima collezione firmata Paola Graglia. Un viaggio all’insegna della riscoperta, dei ricordi, delle emozioni. L’ ispirazione della designer è nelle decorazioni di bronzo dorato che arricchivano i mobili d’antiquariato, nelle loro forme e nelle loro simbologie mitologiche.

Simbolo del neoclassicismo e firma dell’ebanista di casa Savoia, la “palmetta neoclassica” adorna le chiusure lampo e quelle delle clutch. Il percorso prosegue fino a giungere ai primi del ‘900 dove il romanticismo trova la sua più grande espressione nei motivi floreali e nello stile liberty.

8454 (Large).JPG 8559 (Large).JPG

La chiusura rosone della pochette Diamante, capolavoro di artigianalità e oreficeria, e i fiori in nappa sulla day bag Giada rievocano il periodo storico più romantico e femminile. La femminilità in questa collezione passa anche attraverso il colore: esplosivo, prorompente, allegro.

Il lotus, il corallo, il rosa quelli della primavera estate 2011. Il bianco, il nero, il tortora il fil rouge. Seppur appena nata, la collezione di Paola Graglia ha già riscontrato un enorme successo tra celebrities nazionali e internazionali, del calibro di Eva Riccobono, Ashanti, Misha Barton fotografate con le sue creazioni durante giornate di shopping ed eventi mondani.