Forse le camere non sono esattamente come quelle del Burj Al Arab di Dubai, ma poco ci manca.
Ahmad Fauzi, deputato indonesiamo ha infatti denunciato che a Cipinang, prigione locale di Giacarta, ai detenuti ricchi non manca proprio nulla. Prostitute, telefoni cellulari per chiamare amici e parenti nonchè il “doveroso” impianto di climatizzazione. Non c’è alcun limite: basta pagare.
Chissà cosa ne penserebbe Cesare Beccaria, autore nel 1764 del saggio “Dei delitti e delle pene”?
Via | Adnkronos.com

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Lifestyle Leggi tutto