I sensi sovrapposti di Giuseppe Mastromatteo

Alla Fabbrica Eos di Milano fino al 15 marzo ci sono le fotografie di Giuseppe Mastromatteo, che nella mostra “Indepensense” ha costruito dei collage digitali che confondono i sensi, sovrapponendoli.Un surrealismo rivisitato, dove occhi, bocche, orecchie trapassano la carne. Potrebbero essere forme aliene o perché no, i possibili modelli di bellezza del futuro, visto che


Alla Fabbrica Eos di Milano fino al 15 marzo ci sono le fotografie di Giuseppe Mastromatteo, che nella mostra “Indepensense” ha costruito dei collage digitali che confondono i sensi, sovrapponendoli.

Un surrealismo rivisitato, dove occhi, bocche, orecchie trapassano la carne. Potrebbero essere forme aliene o perché no, i possibili modelli di bellezza del futuro, visto che le mode spingono a cose sempre più azzardate. I soggetti ritratti sono animati da una bellezza piatta e priva di emozioni su sfondo neutro, proprio per non distogliere l’attenzione da queste presunte anomalie.

Per chi come me non è di Milano può sempre leggere cosa ne dice 02 blog che andrà a vedere la mostra.

Indepensense – Giuseppe Mastromatteo – Fabbrica Eos – Milano
Giuseppe Mastromatteo
Giuseppe Mastromatteo
Giuseppe Mastromatteo
Giuseppe Mastromatteo

Giuseppe Mastromatteo
Giuseppe Mastromatteo
Giuseppe Mastromatteo
Giuseppe Mastromatteo
Giuseppe Mastromatteo
Giuseppe Mastromatteo

Ultime notizie su Mostre

Tutto su Mostre →