I disegni di Monet alla Royal Academy

Alla Royal Academy di Londra sarà in mostra, dal 17 di marzo al 10 di luglio 2007, un Monet finora segreto, perché nascosto e quasi negato perfino da lui stesso: l’apparentemente semplice Claude, disegnatore a pastello e a carboncino. Negli spazi espositivi dell’Accademia farà sensazione scoprire figure di donne monettiane per una volta fissate di

Alla Royal Academy di Londra sarà in mostra, dal 17 di marzo al 10 di luglio 2007, un Monet finora segreto, perché nascosto e quasi negato perfino da lui stesso: l’apparentemente semplice Claude, disegnatore a pastello e a carboncino.

Negli spazi espositivi dell’Accademia farà sensazione scoprire figure di donne monettiane per una volta fissate di per sé – in pochi tratti decisi di matita invece che molte pennellate avvolgenti – senza partecipare del colore di alcuno sfondo, e senza che alcuno sfondo partecipi del loro piacere o dolore.

Certi paesaggi del maestro parigino – anche quelli che abbiamo sempre ritenuto più naturali, e spontaneamente riprodotti – privati dell’atmosfera di cui li doterebbe, ancora, il colore, riveleranno uno scheletro più ragionato. A tratti, addirittura, ci scopriremo a immaginarvi del simbolismo.

Grazie a questi disegni, potrebbe riemergere dunque il continuo dietro le quinte strutturale e compositivo di tanti ritratti (e addirittura di marine) solo apparentemente istantanei, e non pure riflessione – sebbene frutto di una sola giornata di lavoro geniale – su anni di vita e tentativi precedenti.

I Video di Pinkblog