Struccanti naturali: le migliori ricette fatte in casa per ogni tipo di pelle

Tanto è bello essere sempre a posto fuori casa, col nostro irrinunciabile velo di trucco, tanto è bene eliminarlo, assieme a tutte le impurità rimaste sulla nostra pelle, a fine giornata. Ma se il latte detergente della profumeria non è mai quello giusto, perché non creare dei personalissimi struccanti naturali fatti in casa, adatti al nosto tipo di pelle?

In caso di epidermide secca o particolarmente sensibile possiamo affidarci al mix fra miele scuro organico e latte intero: un cucchiaino del primo per un cucchiaio del secondo. Il miele andrà scaldato a bagnomaria finchè non si scioglie per bene per poi aggiungere il latte a filo, mescolando bene. Preparatelo fresco ogni volta che vi serve, per mantenere intatte le sue proprietà.

Un'altra ottima ricetta, sempre per le pelli delicate è il detergente a base di panna (4 cucchiai), latte (4 cucchiai) e camomilla (2 cucchiai di fiori freschi tritati). Mettete tutti gli ingredienti a bagnomaria e lasciateli cuocere a fuoco lento per 30 minuti, senza farli bollire. Dopo di che lasciate raffreddare per 3 ore prima di scolarlo e utilizzatelo col batuffolo di cotone. Potete conservarlo in frigo per un paio di giorni.

Se avete bisogno di idratazione, ma senza appesantire troppo, potete provare il mix di uva, latte e olio extravergine di oliva (che può essere usato anche da solo nella zona perioculare), il quale ha un'ottima efficacia anche in caso di trucco waterproof. Vi serviranno: 5 acini di uva, 2 cucchiai di olio e 2 di latte. Tutti gli ingredienti andranno frullati nel mixer, fino a che non ottenete una pastella morbida e omogenea.

In caso di pelle grassa anziché il latte va usato il latticello (mezza tazza) in accoppiata con 2 cucchiai di semi di finocchio schiacciati. Mettete gli ingredienti a bagnomaria e lasciateli cuocere a fiamma bassa per 30 minuti. Dopo di che togliere dal fuoco e lasciare in infusione per 3 ore, poi filtrare. Anche in questo caso potete conservare il prodotto in frigo per un paio di giorni.

Se poi è necessaria una pulizia più profonda si può provare il detergente a base di farina d'avena (3 cucchiai), miele organico scuro (1 cucchiaio), 2 cucchiai di panna, 2 gocce di olio di lavanda, 2 gocce di olio di bacche di ginepro. Scaldate a fuoco lento la panna a bagnomaria, senza far bollire. Poi mettete il miele e, una volta sciolto, setacciate la farina d'avena e lasciate riposare per 5 minuti. Dopo di che incorporate gli oli e mescolate bene. Ricordate, dopo aver passato l'emulsione sul viso, sciacquate abbondantemente e picchiettate con un tonico per non seccare troppo la pelle.

In caso di pelle stanca, opaca o matura il detergente giusto è quello fatto con 1 fetta di mela, 2 cucchiai di yogurt bianco, 1 cucchiaio di olio di mandorle e 1 cucchiaino di succo di lime (in mancanza va bene il limone). Frullate tutto nel mixer e, una volta ottenuto un composto liscio, potete massaggiarlo sul viso con movimenti circolari, per farlo assorbire bene, e poi risciacquare. Anche in questo caso il prodotto può essere conservato in frigo per due giorni prima di perdere le sue proprietà.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail