Le donne che si truccano guadagnano di più

Belle e truccate, è questo quello che ci vuole per avere successo nel mondo del lavoro. Lo sostiene un nuovo studio.

Il trucco non è solo sinonimo di vanità, non è una maschera per sembrare diverse, non è un di più. Può essere un modo per sentirsi più belle e in armonia con se stesse e per apparire meno fragili. Non a caso una recente ricerca avrebbe dimostrato che le donne meglio truccate hanno migliori risultati in termini di carriera.

Il magazine americano The Atlantic ha ripreso i risultati di questo studio per approfondire un po’ il tema, molto più interessante e meno frivolo di quanto non si possa immaginare. Secondo un sondaggio una donna americana spende ogni anno circa 15 mila dollari in cosmetici nel corso della sua vita e due settimane l’anno a truccarsi.

In realtà questa non è un’attività che ha nulla a che vedere con la formazione professionale. Eppure alla donna è richiesto di essere bella, in forma e piacevole. Sicuramente un aspetto curato, che in qualche modo rispecchia l’immaginario collettivo, è decisamente più apprezzato, soprattutto dal pubblico maschile. The Atlanti ha ripreso anche una recente intervista a Hillary Clinton, in corsa per la poltrona alla Casa Bianca, che sostiene che il make up sia una sfida quotidiana, che in certe giornate riesce meglio che in altre…

Queste parole non sono piaciute al magazine, che le ha lette negativamente. Una donna di potere dovrebbe dire – secondo il giornale – che il trucco non è altro che uno stereotipo di genere e che truccarsi è una gran fatica. Ma tra noi donne, ammettiamolo, la Clinton non ha torto. E truccarsi un pochino non è un modo per sottolineare le differenze tra uomo e donna e alimentare certe discriminazioni. Uomini, truccatevi di più… forse potrebbe essere l’unico modo per chiudere la polemica con il sorriso.

Via | Panorama

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail