Donne, ci chiedono di lavorare di più e fare più figli. Rispuntano le femministe con lo sciopero delle donne

Casalinghe e lavoratrici In Parlamento arriverà a giorni la discussione per l'innalzamento dell'età pensionabile delle donne: dai 60 ai 65 anni. E' questione di parità ci dice l'Unione Europea. Va bene sarà, ma gli asili nido che aiutano le donne e mamme lavoratrici a sostenere una giornata fuori casa dove sono?

Ieri Cino Tortorella, ex- Mago Zurlì durante la trasmissione Scalo 76 invitava le donne italiane a fare più figli: almeno due annunciando che oggi sarebbe stato in giro a promozionare questa geniale idea.

Questi continui attacchi all'autonomia e alla autoderminazione femminile ci stanno portando indietro di anni con il solo risultato di riportarci tra le mura domestiche. Ed ecco che dal web le donne propongono di incrociare le braccia:

Uno sciopero per la prima volta al femminile, perchè costruito autonomamente dalle lavoratrici, dalle operaie, dalle precarie, dalle disoccupate, dalle giovani e perché ha nelle sue ragioni, nella sua piattaforma l'insieme della condizione di lavoro e di vita delle donne. Una novità, una rottura inaspettata da parte di padroni, governo, vaticano, maschi, sindacato, e gli stessi lavoratori.

Via | Femminismo rivoluzionario
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail