Feticisti? Lo siamo tutti!

Faccio coming out. Io vado pazza per tacchi a spillo, calze, giarrettiere e corsetti, che siano di pelle o di stoffa. Ho anche scoperto che mi piace da matti la sensazione di leggera costrizione al punto vita (il famoso "vitino da vespa") e di bloccaggio dei polsi (il bondage). Fino a qualche tempo fa mi sentivo a dir poco perversa. Oggi no. Oggi sono felice e, soprattutto, legittimata e pure un po' sollevata. Non sono una vergognosa feticista, anzi. Il vero feticista è altrove, e soprattutto, dentro ognuno di noi.

simboli del fetishCerto, esiste anche la calza e la frusta; ci sarà pure qualche altro ammennicolo erotico ma il feticista non è banalmente un ossessionato sessuale. Tutt’altro. Il feticcio é piú diffuso di quanto si possa pensare . E' praticamente ovunque e si nasconde anche negli oggetti piú insospettabili: il documento d'archivio, per esempio, sarebbe il feticcio dello storico. E chi non ha il feticcio della carta (presente: come giornalista vado in delirio quasi orgasmatico se apro una rivista appena fresca di stampa).

simboli del fetishIn una parola, siamo tutti feticisti/e se ci attachiamo e dipendiamo da qualcosa che, per noi, diventa contenitore e fornitore di appagamento. La funzione del feticcio sarebbe quello di facilitare il rapporto con gli altri, e questo meccanismo non varrebbe solo per l'ambito sessuale (il fetish facilita l'approccio erotico tra persone che amano quel tipo di scambio) ma per vari aspetti della vita. Cosí anche il tatuaggio costituirebbe una sorta di feticcio. Poi ci sono tutti quegli oggetti che determinano uno status, dall'abito griffato ai dispositivi elettronici come iPod e playstation, accomunati dall'essere venduti a prezzi sproporzionati rispetto al nudo costo di produzione.

simboli del fetishInsomma, ecco la liberazione: vi piace qualcosa in particolar modo? La seta che struscia sulla pelle o il leggero sudore che provoca il latex? Niente paura. Vi state godendo qualcosa che vi regala piacere e benessere. Dove finisce il piacere e dove arriva l'ossessione? E' come per tutte le dipendenze. Se non riuscite ad indossare slip che non siano di gomma e se adorate fare sesso solo ed esclusivamente legate... beh, cominciate a rivedere il vostro concetto di "normalità".

Per saperne di più: "Falsi idoli, le culture del feticismo" di Louise J. Kaplan, Erickson 2008, euro 21,50.

  • shares
  • Mail