Fratelli Rossetti a Milano con la mostra “Masters’ Hands – Tra innovazione e tradizione”

Fratelli Rossetti presenta la nuova mostra Masters’ Hands – Tra innovazione e tradizione a Milano. Qui alcune immagini della mostra e del party d’inaugurazione.

Nata nel gennaio 2011 con la mostra di fotografie inedite di Ferdinando Scianna, l’operazione Master’s Hands di Fratelli Rossetti prosegue con una nuova mostra Masters’ Hands – Tra innovazione e tradizione, impostata su un concetto estetico e culturale ancora più preciso, altrettanto inedito e in realtà inaspettato.

ANGELA RIVA taroni.jpg GIUSY BRESCIANI taroni.jpg

L’idea è di raccontare in chiave diversa i concetti di innovazione e tradizione, attraverso specialissimi “ritratti di mani”, realizzati  da due fotografi italiani: una collaborazione, quasi una sfida, che avviene per la prima volta tra il “grande zio” Giovanni Gastel, 56 anni, e il giovanissimo nipote, Guido Taroni Gastel, 23 anni.

Arnaldo Pomodoro - gastel.jpg

Ognuno prende il ruolo giusto utilizzando i propri codici: Giovanni, intellettuale e gentiluomo, da sempre paladino dell’innovazione, rappresenta l’essenza dei suoi personaggi e le loro mani italiane “che fanno” attraverso uno sguardo nitido, quasi astratto, e con un sorriso, un atteggiamento o un gesto ironico, talvolta perfino cinico.

PAOLO PEYRONE taroni.jpg

Il giovane Guido, che non si è mai lasciato incantare dalla tecnologia, appassionato e naturalmente attratto dal passato, dalle rughe, dalle radici e dai “segni” dell’esistenza, racconta la vita e le mani di persone che fotografa con emozione, ritraendole nei loro luoghi in maniera quasi classica, spesso malinconica, come avesse già visto tutto.

Barbara Rocco di Torrepadula - gastel.jpg Jean Blachaert gastel.jpg

Le mani dei personaggi fotografati da Giovanni sono tutte creative, spesso famose, e anche di amici: Vanessa Beecroft, Cecilia Chailly, Marta Ferri, Angela Carrubba Pintaldi, Barbara Rocco di Torrepadula, Piero Castellini, Fabio Cammarata, Jean Blanchaert, Giorgio Forattini, Matteo Ceccarini, Barnaba Fornasetti, Arnaldo Pomodoro, Giovanni Allevi, Davide Oldani.

Alba Parietti.jpg Giovanni Gastel e Guido Taroni.jpg LUX_0755.jpg Matteo Ceccarini e Eva Riccobono.jpg Palazzo Serbelloni.jpg Scilla Ruffo di Calabria, dj della serata.jpg

Le persone scelte da Guido sono di altri vecchi “amici”, molti artigiani, di giardinieri, gente di terra e di mare che da sempre fanno parte della sua vita: Graziella Cantinotti, Renata Marelli (Madame Pot), Giusy Bresciani, Antonella
Ghisimberti, Angela Riva, Giulia Maria Crespi e Fanny Paravicini Crespi, Andrea, Gerardo, Mastro Ditto, Giancarlo Roncalli, Niccolò Reverdini, Paolo Pejrone e Fulco Pratesi.

La mostra è allestita presso Palazzo Serbelloni, in Corso Venezia 16 a Milano, aperta al pubblico fino al 9 ottobre, dalle 10.00 alle 20.30.

I Video di Pinkblog