Malattie sessualmente trasmissibili: più a rischio le single

Sempre più diffuse e trasmesse sono le malattie sessualmente trasmissibili e, a quanto pare, la categoria più a rischio è quella rappresentata dalle single perchè…

Ad essere maggiormente colpite dalle malattie sessualmente trasmissibili sono le donne : trentenni, single e con una vita sessuale particolarmente intensa. L’identikit è stato tracciato nel corso del congresso nazionale della Società italiana di malattie infettive e tropicali.

Ad essere maggiormente interessate dalle malattie sessualmente trasmissibili sono donne, che inconsapevoli dei rischi che corrono praticano spesso e volentieri sesso non protetto e possiedono, a quanto pare, poche informazioni in tema di sesso sicuro.

I dati dicono che le malattie sessualmente trasmissibili che colpiscono le donne rimane stabile dal 1991. Ad essere cambiata, negli anni, è la tipologia delle malattie contratte dalle donne. Nel 38% dei casi si tratta di infezioni aspecifiche e vaginosi batteriche, in diminuzione però dal 1999. In aumento dal 2004, invece, le diagnosi di condilomi, che riguardano un terzo dei casi, e le infezioni da Clamidia o l’Herpes genitale, che colpiscono ciascuno il 6% delle pazienti. Il 65% delle donne che hanno avuto una diagnosi di infezione a trasmissione sessuale si è sottoposto anche al test per l’Hiv e il 5% è risultato positivo.

Anche comportamenti sessualmente irresponsabili come partner occasionali, eccesso di rapporti sessuali, pratiche sessuali inusuali hanno contribuito alla maggiore diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili. L’informazione che circola in materia di sicurezza sessuale si rivela ancora scarsa, molte ragazze sono convinte, ad esempio, che prendere la pillola contraccettiva protegga anche dal resto delle infezioni e dei virus sessualmente trasmissibili.

Il mio consiglio è quello di proteggervi: sempre e comunque! Per la vostra serenità e per quella del vostro partner!

Fonte: donna.tuttogratis.it

I Video di Pinkblog