Come fare i portafoto fai da te con conchiglie e la pasta al sale

Cornice portafoto conchiglie

I portafoto sono dei lavoretti semplici e utili, ideali da regalare e facili da fare in casa, magari con i vostri bambini. Oggi vediamo quelli fatti con pasta di sale e con conchiglie. I primi possono essere fatti di diversi colori e con dettagli a piacimento: avrete bisogno di pasta di sale colorata, che avrete preparato prima seguendo la ricetta, 2 cartoncini 13x18, della vernice lucida, un gancetto da quadro, colla a caldo e gommini adesivi.

Realizzate un serpente e posizionatelo attorno al cartoncino, schiacciatelo con le dita in modo omogeneo oppure scegliete una tecnica di lavorazione originale: schiacciata con la punta di una forchetta per un effetto zigrinato, a treccia, bucherellata con uno stuzzicadenti, a fantasia utilizzando dei timbri senza inchiostro. Una volta definita la cornice, potete procedere con le decorazioni da applicare e attaccare con un po' d'acqua: fiori, farfalle, sole, cuori.

Liberate la fantasia, purché non siano applicazioni troppo grosse. Per l'asciugatura potete mettere la cornice in forno a 50°C per una notte, oppure per qualche giorno su un calorifero. Assicurarsi che sia ben asciutta e poi procedere a mettere uno strato di vernice lucida, anche doppio, poi mettere il gancetto con la colla a caldo e la foto (meglio se plastificata).

Per il portafoto con conchiglie saranno necessarie conchiglie di ogni forma e grandezza e una cornice di legno grezzo. Se preferite l'effetto lucido passate prima la vernice sul legno, se no potete procedere con l'applicazione con colla a caldo delle conchiglie. Un consiglio: fare prima delle prove sulla cornice "sdraiata" per verificare l'effetto finale e mettere pochi pezzi alla volta (ad aggiungere si fa sempre in tempo).

Foto | Google images

  • shares
  • Mail