Cosa è il trucco minerale e come si usa

Pinkblog non aveva perso occasione di parlare già a luglio del trucco minerale, questa meravigliosa rivoluzione del make-up che sfrutta pigmenti puri di colore per abbellire viso, occhi, labbra e corpo delle appassionate di maquillage. Oggi vedremo più nello specifico cos'è il trucco minerale e come si usa, per non avere dubbi.

Il prezioso contenuto delle jar che riportano la dicitura mineral make-up, sono polveri minerali, finemente tritate, che conservano la propria purezza e il proprio colore, senza aggiunta di profumi, leganti chimici, conservanti e talco. Questo rende il trucco una vera e propria coccola per la pelle, che rinuncia volentieri agli allergeni presenti negli altri cosmetici, per provare la sensazione leggerissima di ombretti, fondotinta, ciprie del tutto naturali.

Ma attenzione. Non tutti i brand che spacciano i propri prodotti come appartenenti alla categoria, di fatto, possono dirsi trucco minerale al 100%. Per potersi dire tale, infatti, un cosmetico deve contenere una lista piuttosto corta di ingredienti base: Mica, ossido di Zinco, ossido di Titanio più i coloranti, rigorosamente non sintetici, derivati da ossidi di ferro. Se nella lista trovate la dicitura Oxide andate tranquille, insomma.

Al contrario, se nonostante l'aspetto "polveroso" del prodotto, negli INCI trovate parabeni, paraffine, siliconi e via dicendo si tratta di un comune prodotto da profumeria, che di minerale ha ben poco. La differenza è importante, perché l'uso di questi ultimi può portare problemi dermatologici alle pelli sensibili e con intolleranze accertate. Quindi, sempre molta attenzione a cosa acquistate.

Non solo. Tanto le paraffine hanno potere occlusivo dei pori e sono altamente comedogeniche, tanto il trucco minerale è un vero toccasana per le pelli grasse e problematiche. La consistenza secca tende ad assorbire le untuosità del viso, lasciando la pelle libera di respirare. E questa è la ragione per cui sempre più donne abbandonano correttori e creme colorate sintetiche per abbracciare la filosofia minerale e i suoi pregi.

Tanto più che l'uso di questi cosmetici è particolarmente semplice e anche divertente! Uno stesso prodotto, come ad esempio un blush, può essere usato come tale, ma anche diventare un gloss, se unito al normale burro cacao. Ma può essere anche un ombretto e persino un eyeliner, se usato bagnato, col pennello giusto.

Per quanto riguarda i fondotinta bisogna aprire una nota a parte. Hanno ben tre modi diversi di utilizzo, a seconda della coprenza che si vuole dare al viso. Possono essere stesi a mo di cipria, con un pennello kabuki classico, per un effetto molto leggero, si possono usare nebulizzando dell'acqua sul pennello già intriso di prodotto, per avere una media coprenza e, infine, possono diventare dei fondotinta liquidi molto coprenti se uniti alla propria crema viso nel giusto rapporto.

Stessa cosa vale per il correttore, che si presta a tutti gli utilizzi citati. E non dimentichiamoci poi degli ombretti, che spesso presentano pigmenti shimmer, più evidenti con l'uso del pennello bagnato. Youtube offre una marea di video per dare suggerimenti di trucco utilizzando i prodotti minerali. Se poi restate con Pinkblog, ogni settimana vi sveleremo in modo approfondito come sfruttarli al meglio. Keep in touch!

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail