Nicole Minetti insultata sul web e Parah la scarica

Nicole Minetti per Parah

Parah fa marcia indietro. E scarica Nicole Minetti. Dopo il clamore mediatico sollevato dalla scelta della consigliera regionale della Lombardia come modella in occasione dell'ultima passerella milanese del marchio di moda, il gruppo ha scelto l'unica via possibile: troppi i commenti negativi e troppi i rischi per il brand. Nicole Minetti non rappresenterà più Parah.

La pagina di Facebook del gruppo, dopo la sfilata di Parah a Milano Moda Donna, infatti, è stata sommersa da insulti e commenti decisamente verso negativi, sia verso la consigliera regionale sia verso il marchio che si era macchiato di questa scelta definita un po' troppo ardita e, visti i risultati, sicuramente controproducente. Va bene far parlare di sè ad ogni costo, ma quando i commenti sono troppo pesanti, un'azienda non può far altro che compiere una bella marcia indietro!

L'azienda di intimo e moda mare ha fatto male a scegliere Nicole Minetti come testimonial della primavera-estate 2013. Peccato che se ne sia accorta troppo in ritardo, quando ormai il danno era fatto. Gli insulti sulla sua pagina Facebook sono davvero pesanti e questo comportamento potrebbe avere in futuro ripercussioni sulle vendite del marchio. Il boicottaggio dell'azienda, come era già avvenuto per il caso Chiara Ferragni e Yamamay che poi ha piegato su Federica Pellegrini, molto più amata, è un rischio che potrebbe verificarsi nei prossimi mesi!

Per questo motivo Gregori Piazzalunga, presidente di Parah, ha deciso di correre ai ripari, confermando al programma radiofonico "La Zanzara" di Radio 24 che Nicole Minetti non sarà più la testimonial del brand. Certo, lui non si pente della scelta presa in precedenza, ma meglio non ripetere in futuro. Che dite, avranno imparato i marchi dai loro errori? Forse no, visto che si vocifera che ora Nicole Minetti passerà a Fruscio... Errare è umano, ma persevare è proprio diabolico... e in questo caso anche controproducente!

Foto | TMnews

Via | Corriere

  • shares
  • Mail