1.dark level presenta la collezione “Aurora” per la spring – summer 2012 conservando il sapore delle contaminazioni random con il mix di materiali e conferma la volontà di riscoprire il sapore e la qualità della manifattura artigianale.

“Primal Futurism” è la filosofia della collezione e fonde l’antico, il mitologico, il crudo e il primitivo con tecniche estetiche altamente moderne. Superfici lucide e trattate dei piccoli pezzi contrastano con il gusto rough della pelle lamettata, squamata e delle frange usate come cinture, come decoro su sciarpe legate ad abiti e sul gilet corto. Interni raffinati e stampati per le giacche, vero must del brand 1.dark level, sintesi dell’ispirazione per la stagione: fiori, righe tyedye ed etnico, tre temi frammentati proposti anche sulle sete della gonna pareo e del pantalone pigiama largo.

Più preziosa e raffinata per questa stagione, la collezione esplora le superfici ricamate da lavorazioni fatte a mano che rendono il pezzo unico, come le pettorine da abbinare alle T-shirts ricamate con tubolari in lurex, o come la “sciarpa intreccio” di nodi in nabuk ejersey proposta già applicata alla giacca in pelle ( è la versione primaverile di quella invernale con la “sciarpa knitted” ).

Creare ibridi con un appeal riconoscibile, pezzi unici frammentati, riflesso delle nuove generazioni “social” che condividono informazioni personalizzandole: gonne, shorts, abiti che mixano pelle, raso e jersey di seta in giochi geometrici, T-shirts in pelle davanti e in crepe de chine di seta sul retro, giacchine bicolore, maniche attraversate da tagli al laser.

Anche i colori hanno un mix di contrasti tra toni accesi e caldi del rock orange e del giallo cromo interrotti dal nero e stemperati dai toni soft del rosa cipria, ice e moon. Il risultato dell’immaginario mescolamento nell’accostarsi dei colori ha originato il nome della collezione “Aurora”, oltre a essere input per il lancio di un messaggio positivo di nascita e rigenerazione.

I tagli riconfermano la voglia di femminilità e la predilezione per la linea curva e il punto vita, spesso valorizzato da cinture annodate o arricchite da origami fatti a mano in organza. I 40 pezzi della collezione sono completati da 7 borse proposte in 5 piccoli modelli, clutches e pochettes in diverse misure. Al loro interno tutte hanno la fodera stampata come nei giubbotti in pelle e ripropongono alcuni materiali della collezione, pelle lamettata, opaca o gommata.

1324464008_1die (Large).jpg 1324464049_2dressmix (Large).jpg 1324464091_3giaccara (Large).jpg 1324464119_4pantcol (Large).jpg 1324464141_5tuta (Large).jpg 1324464167_6ice (Large).jpg 1324464190_7pareo (Large).jpg 1324464215_8dressdie (Large).jpg 1324464241_9dresspieghe (Large).jpg 1324464353_10dressfio (Large).jpg 1324464446_11dressscarf (Large).jpg 1324464488_12lungo (Large).jpg

Inoltre la tela di lino, l’anguilla e le pelli dai colori fluo arancio e fucsia propongono nuove tattili varianti all’uso della pelle. Le profilature delle borse sono in gomma PVC, arancio o giallo, e sono rifinite da cerniere in legno con disegni afro, frange di pelle e viscosa mixate insieme. 1. dark level per gli accessori propone anche un contenuto speciale: la “pane bag”, un ironico omaggio al mix di linguaggi e fatta come il sacchetto del pane che si avvolge su se stesso; proposta nelle varianti in colore naturale lucido con pelle “craccata” e in doppio colore fluo, arancio fuori fucsia dentro.

La “pane bag” e tutti gli accessori sono custoditi in sacchettini che riportano il messaggio: “you look really good today”, stampato anche all’interno delle T-shirts basiche della collezione.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto