Homo Fobicus. Dell’omofobia a Bergamo (e in tutta Italia)

Qui sopra il trailer di Homo-fobicus. L’involuzione umana all’alba del terzo millennio, un docu-film sull’omofobia a Bergamo a cura di Cinefreak. Dicono i curatori:Homo fobicus è un docu-film. A dire il vero sarebbe in tutto e per tutto un documentario sull’omofobia a Bergamo, ma noi preferiamo aggiungerci pure il termine film per consolarci, perché quello

di robo

Qui sopra il trailer di Homo-fobicus. L’involuzione umana all’alba del terzo millennio, un docu-film sull’omofobia a Bergamo a cura di Cinefreak. Dicono i curatori:

Homo fobicus è un docu-film. A dire il vero sarebbe in tutto e per tutto un documentario sull’omofobia a Bergamo, ma noi preferiamo aggiungerci pure il termine film per consolarci, perché quello che nel cortometraggio si sente avremmo preferito non fosse vero, ma fosse soltanto una recita di cattivo gusto.

E continuano:

12 minuti di interviste di una violenza verbale raccapricciante, di un odio omofobo palpabile. Nessuna intenzione da parte nostra di costruire un sondaggio statisticamente ponderato o di trarre veloci generalizzazioni, ma semplicemente di produrre uno spaccato, certamente parziale e sicuramente arbitrario, della realtà bergamasca.

A fronte di tanto odio, però, Homo fobicus propone anche la sensatezza, la gentilezza, la voglia di lottare per i propri diritti attraverso le parole del variegato mondo GLBT e uno sprazzo di speranza attraverso le parole della gente comune che, per strada, invece, si è dichiarata contro le discriminazioni e per il riconoscimento di tutti i diritti finora negati a gay, lesbiche e transessuali.

La speranza degli organizzatori è che questo video, che verrà presentato ufficialmente a settembre, possa essere un piccolo contributo a riaprire un dibattito pubblico sui diritti civili. Non solo a Bergamo

Ultime notizie su Omofobia

Tutto su Omofobia →