Le maschere fai da te più spaventose per Halloween

Continuiamo a parlare della festa di Halloween, oramai manca davvero poco alla data fatidica, e a alle attività connesse a questa giornata. Dopo avervi parlato di ricette, usanze, feste da preparare in casa, trucco e intrattenimenti da offrire ai vostri invitati, ci occupiamo di maschere.

Parliamo, dunque, di maschere fai da, da creare in casa con amici o in previsione del loro arrivo per una serata a cui li avete invitati, occupandoci in questo caso di quelle né buffe, tanto meno divertenti ma, invece, di quelle più spaventose!

Anche se è solo nell'immaginario collettivo di chi crede alle superstizioni che può apparire così, il gatto nero è una delle maschere che possono rientrare nella categoria di cui sopra. A seguire, poi, anche il diavolo rispecchia perfettamente l'idea di "pauroso". Ecco, allora, a seguire come realizzare un muso nero del nostro amico peloso e due appuntite corna da diavolo:

Il gatto nero.

Occorrente:

    Una maschera con il muso di un gatto
    Elastici resistenti o nastri
    Colore acrilico nero
    Carta crespa color giallo oro
    Carta crespa color arancio
    Carta crespa cianca
    Colla stick
    Colla a caldo

Procedimento:

Per prima cosa, colorate tutta la maschera, compreso il retro, con il colore acrilico nero e lasciate asciugare una notte. Una volta asciutta, componete i dettagli: ritagliate dalla carta crespa color oro i baffi e le sopracciglia e incollate tutto sulla maschera. Le sopracciglia possono essere incollate con la normale colla stick mentre per i baffi è preferibile usare la colla a caldo.

Tagliate dalla carta crespa arancio l'interno delle orecchie e il nasino e poi incollate. Dalla carta crespa bianca, invece, ritagliate dei dettagli personali che nasceranno dalla fantasia dei bambini ed incollate. Lasciate asciugare qualche ora, sostituite gli elastici originali della maschera con altri di vostro gusto e indossate la vostra maschera.

Le corna da Diavoletto.

Occorrente:

    Argilla o plastilina
    Uno stecchino da spiedini
    Colla vinilica
    Porporina rossa
    Elastico

Procedimento:

Preparate due esatte porzioni di plastilina, o argilla, e formate due palline. Lavorate la pasta fino ad ottenere due coni e inclinatene leggermente le punte. Fatto questo, "trapassate" la base delle corna con lo stecchino.

La plastilina deve asciugare ma il foro deve essere abbastanza ampio per permettere il passaggio dell'elastico che terrà le corna sulla testa; quindi, lasciate le corna ad asciugare due o tre giorni ma in questo periodo dovere far ruotare lo stecchino per allargare il foro ogni giorno. Passato il tempo necessario per l'asciugatura, potete "colorare" le corna da diavoletto.

Mettete la colla in un piatto, tenete le corna per lo stecchino e, con un pennello, applicatela su tutte le corna; ora, tuffatele nella porporina; lasciate asciugare qualche ora e ripetete l'operazione per sicurezza. Ora dovete inserire l'elastico. Aiutandovi con un ago da rammendo, fate passare l'elastico, sufficiente a fare il giro della testa di chi indosserà la corna, nei fori e annodate.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail