La coda di cavallo troppo stretta causa l'alopecia da trazione


La coda di cavallo, quest’anno, è l’ultima moda e l’hanno decretato anche le passerelle di Milano Moda Donna. È importante, però, non esagerare con questa pratica acconciatura, perché potrebbe essere fatale per i nostri capelli. Tirare i capelli serve anche ad allungare il viso e ad stirare le rughe più evidenti, ma si rischiano danni irreparabili come l’alopecia da trazione.

In che cosa consiste? È la perdita permanente di capelli causata da un’eccessiva pressione alla radice dei capelli. A sostenerlo sono un gruppo di dermatologi del Southwestern Medical Center dell’Università del Texas, che hanno studiato gli effetti di quest’ acconciatura (e non solo anche della piastra e dei vari metodi liscianti). Avete ancora così voglia di assomigliare a Kate Moss o a Sarah Jessica Parker.

La dottoressa Josephine Quintanilla-Dieck, autrice della ricerca, ha commentato:

L’uso regolare, ma anche occasionale, di queste tecniche di acconciatura, nonché dei prodotti che aiutano a realizzarle, possono causare la rottura dei capelli e la loro perdita dalla radice e sebbene tale caduta sia di solito reversibile, sul lungo termine o nei casi più gravi può però diventare permanente.

Aiuto! Quindi come comportarsi? Prima di tutto, se già avete pochi capelli e siete soggetti a rischio è bene ritagliarsi delle giornate per lasciare i capelli naturali e poi di lavarsi i capelli con una certa frequenza, evitando trattamenti con il calore (dalle piastre ai rulli liscianti). Non sono opportuni neanche i prodotti chimici liscianti. L’unico modo che il capello ha per riprendersi ed è essere indomato. Lo so, non sarà semplice.

Via| Corriere
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail