Tecniche di decoupage su vetro, ecco una guida passo passo

Avete voglia di passare un po' di tempo dedicandovi ad un'attività che vi permetterà di rilassarvi e, allo stesso tempo, di creare qualcosa di particolare per arredare con fantasia la vostra casa? Ecco alcuni suggerimenti per realizzare fantasiosi lavori con il decoupage.

Oggi, in particolare, ci dedichiamo al decoupage su vetro e, più nello specifico, andremo a capire qual è il metodo migliore per poter lavorare questo materiale nella migliore maniera possibile. Vi proponiamo, dunque, di seguire una guida che vi spiegherà passo per passo come ottenere un oggetto che potrete sistemare nella vostra casa, in modo da aggiungere quel tocco di colore in più.

La tecnica di decoupage sul vetro è quella che ci permette di decorare piatti di vetro, bicchieri, basi per lampade, lampadari, vassoi e tutto ciò che può rendere più gradevole e accogliente la nostra casa. L'importante è seguire e per cominciare scegliere degli oggetti "semplici", come ad esempio piatti da portata, piatti singoli o comunque superfici lisce.

Il risultato finale potrà variare, anche a secondo dell’uso che vogliamo fare dell’oggetto: potremo creare un intero servizio di piatti in tema o potremo decorare un piatto più grande ed utilizzarlo come porta candele o centro tavola.

Oggi ci occupiamo di decorare un piatto di vetro trasparente, che decoreremo sul retro per sfruttare la brillantezza della superficie. Cominciamo quindi stendendo centralmente un velo di primer trasparente. Mentre la vernice asciuga, ritaglieremo alcuni decori floreali in carta di riso che applicheremo armonicamente, mediante un pennello morbido e la colla per tovaglioli.

Se vi va, potrete poi impreziosire la decorazione, disegnando dei semplici cerchi con un pennarello tridimensionale, che andranno poi colorati con poche gocce di colore per vetro. Il passaggio successivo implica l'uso del cracklé, monocomponente da stendere accuratamente nella zona vicina al bordo del piatto, con un pennello asciutto. A questo punto si lascia asciugare il cracklé perfettamente.

Una volta asciutto, è arrivato il momento di sviluppare un découpage pittorico nell'area del piatto in cui abbiamo steso il primer trasparente. E' utile usare spugnette, colori acrilici in tonalità con il tovagliolo e medium ritardante per agevolare la creazione di sfumature.

Passate le spugnette anche nella zona dove avete steso il cracklé monocomponente e, dopo pochi istanti, si formeranno le classiche fessure. Dopo che la vernice sarà asciugata, passate due mani di colore acrilico metallizzato, ad esempio l'oro, in tal modo modo si avrà un effetto dorato tra le fessure che si sono formate e che saranno visibili sul davanti del piatto. Per una maggiore durata della decorazione, ricordatevi di passare due mani di vernice acrilica trasparente lucida. Il risultato evidenzierà così, ben tre tecniche decorative!

  • shares
  • Mail