La morte di Marty Richards produttore di “La Cage aux Folles”

Una vita dedicata al cinema, al teatro ed alle opere di bene.

di Giorgio

In questi giorni (esattamente il 26 novembre scorso) è scomparso uno dei grandi produttori teatrali e cinematografici di tutta l’America: Marty Richards.

Il suo nome richiama subito alla nostra memoria film e produzioni memorabili come Chicago (che gli fruttò anche un Oscar) e piece teatrali come il frizzantissimo La Cage aux Folles (commedia gay portata sul grande schermo, almeno qui in Europa, da Ugo Tognazzi e Michel Sarrault sul finire degli anni Settanta con il titolo de Il Vizietto).

Richards prima di fare il produttore aveva tentato anche la carriera artistica, cantando e recitando, ma il successo gli arrise solo nelle vesti di produttore (ricordiamo a volo anche una pellicola drammatica come I ragazzi dal Brasile con un bravissimo Gregory Peck).

Marty Richards è stato in questi giorni ricordato anche per i suoi sforzi benefici; tra le sue opere più caritatevoli anche la fondazione dell’associazione Broadway Cares/Equity Fights AIDS.