L’opera grafica di Guido Crepax

Pochi sanno che Guido Crepax (1933-2003) autore del celebre fumetto Valentina viene premiato nel 1957 con la Palma d’Oro per i disegni realizzati nella campagna pubblicitaria della benzina Shell e che dal 1956 fino alla seconda metà degli anni ottanta disegna tutte le copertine della rivista scientifica Tempo Medico. Dell’autore scomparso recentemente all’età di 70


Pochi sanno che Guido Crepax (1933-2003) autore del celebre fumetto Valentina viene premiato nel 1957 con la Palma d’Oro per i disegni realizzati nella campagna pubblicitaria della benzina Shell e che dal 1956 fino alla seconda metà degli anni ottanta disegna tutte le copertine della rivista scientifica Tempo Medico. Dell’autore scomparso recentemente all’età di 70 anni sono stati ristampati più volte quasi tutti gli albi a fumetti ma non esiste un volume che documenti la sua opera in campo pubblicitario e discografico.
Crepax infatti era un grande appassionato di musica jazz e già dagli anni 50 illustra le copertine dei 7 pollici di Gerry Mulligan, Charlie Parker, Louis Armstrong e Fats Weller oltre a spartiti, manifesti e locandine. Nei primi anni sessanta curerà tutta la veste grafica della celebre collana Italian Jazz Stars, e la prima collana Italiana dedicata alla musica Folk.
Dell’opera di Guido Crepax degli anni 50/60 è interessante l’influenza degli illustratori della scuola americana come Ben Shahn, con Valentina che fà la sua comparsa come la compagna del detective amatoriale e critico d’Arte Philip Neutron, Crepax inaugura la stagione Optical, corrente che negli anni sessanta influenzerà moda, design e arte. La sua è una personalissima e innovativa impostazione del layout, le sue inquadrature di ispirazione cinematografica.

Guido Crepax rimane una delle figure più importanti della grafica e dell’illustrazione del secondo dopoguerra Italiano, artista eclettico e rappresentativo di quella Milano colta e intellettuale che ci auguriamo possa presto tornare ad esprimersi.