Le cattive notizie aumentano lo stress nelle donne

Che le cattive notizie potessero portare qualche nuvola nella nostra giornata non era un mistero per nessuno. Ma dal Canada arriva fresca fresca una ricerca che relaziona il mettere le donne a parte di un evento spiacevole con un loro aumento immediato dei livelli di stress. Cosa che, al contrario, non avverrebbe per gli uomini, impassibili dinanzi alle brutte novità lette o sentite.

Lo studio si è concentrato su due macro gruppi di volontari, sessualmente eterogenei, composto complessivamente da 60 soggetti. Al primo è stato chiesto di leggere articoli di tipo "neutro", non contenenti, quindi, fatti o avvenimenti di stampo violento, mentre al secondo di concentrarsi sulla lettura di notizie negative. Il risultato è stato valutato attraverso un prelievo di saliva, precedente e successivo al test, atto a misurare un'eventuale variazione di livelli di cortisolo (l'ormone dello stress) nell'organismo.

Ebbene, nelle signore sottoposte alla lettura di cattive notizie, tali livelli si erano innalzati. Lo stesso non è accaduto agli uomini dello stesso gruppo e ai due micro gruppi di uomini e donne che avevano letto le notizie "tranquille". Ergo, che sia per emotività o grande sensibilità, alle donne pare faccia fisicamente male ricevere una nuova non buona.

La ricerca, ovviamente, ha coinvolto unicamente volontari e volontarie canadesi. Ci chiediamo di cuore se l'esito sarebbe confermato o smentito da un suo svolgimento in terra nostrana. Magari le casalinghe disperate italiane, o le precarie croniche o le pensionate che non arrivano a fine mese, già abbastanza abituate a fronteggiare le brutte novità, avrebbero una diversa reazione agli stress test. Ma chi lo sa. Intanto, agli esperti dell'Università di Montreal, suggeriamo anche questa strada.

Via | Medicina Live
Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail