Bacio della buonanotte addio, le coppie si addormentano senza coccole


Il bacio della buonanotte è un momento di romanticismo e dovrebbe far parte della routine per una coppia di coniugi o di fidanzati. Ci sono brutte notizie: la maggior parte dei partner non si scambia più neanche questo bacetto. Lo rivela un interessante studio, condotto da una catena alberghiera inglese Travelodge, che ha coinvolto circa due mila coppie. I risultati dell’indagine non sono per nulla buoni, anzi sono drammatici.

Il 25 percento degli intervistati ha dichiarato di non sopportare di essere toccato dal coniuge, mentre il 90 percento ha confessato di non scambiarsi neanche la più classica delle dichiarazioni: il famoso Ti Amo. C’è di più. La metà dorme voltando le spalle al partner, in segno di chiusura e di distanza. Si sa, le posizioni nel sonno raccontano molto della vita di coppia.

Ma quali sono le insoddisfazioni più grandi? Il 25 percento dichiara di rimanere sveglio per colpa dell’altro (gli uomini russano e le donne scalciano), i maschi lamentano che la compagna è poco affettuosa, inoltre, un quarto delle coppie dorme in camere separate. E non sono signori anziani, ma adulti tra i 35 e i 44 anni. Esiste poi uno zoccolo duro, che invece sembra uscito da un film. L’1 percento sostiene di assumere l’heroic romantic movie scene sleeping position. Avete presente quando i due dormono con lei appoggiata sulla spalla di lui e lui le cinge la vita? Ecco, così.

La posizione più diffusa (21 percento), però, è un’altra e si chiama Cherish (avere a cuore): uomo e donna dormono ciascuno con le spalle rivolte al compagno/a, ma si toccano e mantengono un contatto fisico nella notte. L’8 percento sceglie Pillow talk (chiacchiere da cuscino): la coppia si guarda in faccia, ciascuno abbracciato al proprio cuscino. Meglio di niente, che dite. Ma fondiamo subito un gruppo per la conservazione del bacio della buonanotte!

Via| Corriere
Foto| Getty Image

  • shares
  • Mail