Yann Moix: ''Donne di 50 anni? Troppo vecchie da amare''

Lo scrittore francese Yann Moix si scaglia a (50 anni) contro le donne di 50 anni e le definisce invisibili e troppo vecchie da amare'

Yann Moix

Fino a ieri, la maggior parte di noi neanche sapeva chi era Yann Moix, oggi invece il suo nome rimbalza da un giornale all’altro, questo scrittore francese ha scatenato l’ira funesta di molte persone perché ha dichiarato che non potrebbe mai innamorarsi di una donna di 50 anni e che per lui sarebbe impossibile amarla perché troppo vecchia. Partiamo dal presupposto che dopo dichiarazioni sarebbe già fortunato se sua madre gli rivolgesse ancora la parola, ma analizziamo meglio i fatti.

Yann Moix ha un libro in uscita e quindi l’intervista che la giornalista Marianne Mairesse di Marie Claire gli ha fatto, è stata presumibilmente per la promozione del libro. Per creare scalpore, far parlare di sé e stuzzicare le persone, ha lanciato questa provocazione contro le 50enni.

Detto questo, le parole hanno un peso, e sarebbe opportuno pensare bene a quello che si dice. Nell’intervista Yann Moix ha dichiarato:

“Dico la verità, a 50 anni non potrei mai amare una donna di 50. Le trovo troppo vecchie, forse quando avrò 60 anni ne sarò capace, allora una donna di 50 mi sembrerà giovane. Sono invisibili preferisco i corpi della donne giovani, tutto qua. Punto. Il corpo di una donna di 25 anni è straordinario, quello di una donna di 50 anni non lo è affatto”.

Yann Moix

Ognuno può avere i suoi gusti ma fare queste dichiarazioni, offendere indirettamente tutte le donne e far passare il messaggio che a 50 anni una donna è troppo vecchia per ricevere amore, è davvero triste. Qualcuno potrebbe dire che è solo la sua opinione, ma messaggi di questo tipo sono brutti e offensivi, e in una società in cui l’abuso psicologico, le molestie e il sessismo non accennano a diminuire, trasmettere i suoi pensieri in questo modo è davvero triste. Tra l’altro gli stessi concetti si potevano esprimere in tutt’altro modo ed invece sono parole scelte per scatenare la polemica, per colpire tutte le donne.

Dopo l’ondata di polemiche Yann Moix ha dichiarato:

“Non è una questione di orgoglio, piuttosto una maledizione. Non si è responsabili per i propri gusti non devo mica rispondere a un tribunale del gusto”

Yann Moix

Purtroppo per noi non deve neanche rispondere al tribunale della buona educazione e del buon senso.

Siamo in un periodo storico in cui le donne si stanno appropriando della propria vita, in cui si trasmette il body positive e si fondano marchi curvy, in cui si sostiene che la bellezza è senza età, peso e colore, in cui si punta sulla forza e sull’intelligenza emotiva. La perfezione non esiste, come non esiste la bellezza assoluta, si può essere bellissime anche a 80 anni e si può essere più belle e femminili a 50 anni che a 20, quello che conta è stare bene con se stesse, coltivare la propria autostima e prendersi cura di sé, senza farsi minimamente toccare da quello che dicono i piccoli uomini come Yann Moix.

Donne di 50 anni bellissime che non degnerebbero di uno sguardo Yann Moix ce ne sono a non finire, ma il punto non è essere belle o brutte, perfette o con troppi difetti. L’età è solo un numero, quello che più conta è come siamo, quello che abbiamo dentro, il nostro spessore umano e la nostra sensibilità, l’essere delle brave persone, l'estetica conta ma ognuno ha i suoi gusti...

Se si arriva a 50 anni, come Yann Moix, e si è così superficiali o ancor peggio furbi, da montare questa polemica per vendere qualche copia in più del suo libro… qualcosa di sicuro è andato storto.

Foto | marieclaire

  • shares
  • Mail