A Bologna il giudice affida la figlia anche al padre omosessuale

L’ho sempre sostenuto: le conquiste si fanno piano piano. Così è con gioia che ho letto la news di poco fa sul Corriere. La riporto:Per la prima volta in Italia un tribunale ha deciso l’affidamento condiviso di una figlia minorenne a una coppia separata nella quale il padre è omosessuale. È accaduto a Bologna, dove

di robo

L’ho sempre sostenuto: le conquiste si fanno piano piano. Così è con gioia che ho letto la news di poco fa sul Corriere. La riporto:

Per la prima volta in Italia un tribunale ha deciso l’affidamento condiviso di una figlia minorenne a una coppia separata nella quale il padre è omosessuale. È accaduto a Bologna, dove la bambina in un primo momento era stata affidata alla madre per poi essere invece affidata a entrambi i genitori dopo una contesa legale.

Il percorso per l’adozione da parte di gay è lungo – e da noi, forse, più che in altre zone, per via di ingerenze esistenti ma negate – ma lo si percorre passo dopo passo. E questo è uno di quelli.