Gli esercizi yoga per rilassare corpo e mente e dormire meglio

Per molte di noi "relax" si identifica con quell'ora pantofolaia guardando la tv, alla fine di una giornata frenetica. E sebbene sia sempre allettante come prospettiva, non è quello di cui il nostro corpo ha bisogno per sciogliersi dallo stress quotidiano e prepararsi bene alla fase successiva: quella del sonno.

Per combattere ansia e nervosismo in modo efficace, infatti, abbiamo bisogno di attivare una risposta naturale del nostro fisico al relax, utilizzando efficacemente lo yoga per rilassare corpo e mente. Un sonno più sano e una maggiore armonia interiore non aiuteranno solo a dormire meglio, ma anche ad affrontare con più energia positiva le nostre giornate.

Un ottimo esercizio è quello che prevede un totale abbandono del corpo assumendo una posizione con busto disteso a terra e le gambe posizionate perpendicolarmente, aderenti al muro. Le braccia scendono lungo i fianchi e i palmi delle mani sono rivolti verso l'alto. Si mantiene la posizione per circa 5 minuti, respirando lentamente col diaframma (se state lavorando bene sentirete la pancia gonfiarsi, non il petto) e poi si torna su.

Successivamente ci si siede sul letto a gambe incrociate. La mano destra è appoggiata sul ginocchio opposto, mentre il braccio sinistro è dietro, con la mano appoggiata vicino al bacino. Espirando ci si volta lentamente verso sinistra, eseguendo una torsione del busto. Fermatevi, inspirate e poi tornate col busto dritto. Invertendo di volta in volta la posizione delle braccia, andate avanti per tre minuti.

Ora si torna giù, mettendosi in posizione supina e con le ginocchia flesse unite. Da qui partiamo aprendo le gambe e portando le ginocchia verso il materasso, facendo congiungere le piante dei piedi e ottenendo una specie di forma a diamante. Le braccia sono lontane dai fianchi, ma hanno sempre i palmi delle mani rivolti verso l'alto. Si mantiene la posizione per quattro o cinque minuti, tenendo la respirazione lenta e costante.

Ora possiamo provare a metterci sotto le lenzuola per fare la nanna, ricordandoci che ci sono posizioni migliori di altre per facilitare il sonno. Ad esempio, la Dradhasana, che prevede che ci si stenda sul fianco destro, con il braccio sotto la testa, a mo di cuscino. In questo modo si aiuta la digestione e la respirazione, arrivando velocemente fra le braccia di Morfeo.

O ancora la Shavasana, una posizione supina, coi piedi distesi e tutti i muscoli del corpo rilassati. Per raggiungere la quiete generale di corpo e mente ci si concentra su ciascuna fascia muscolare inducendone l'abbandono. Questa posizione facilita l'abbassamento della pressione arteriosa che, dopo una decina di minuti, ci porta a dormire.

E se avessimo bisogno di una chicca in più per rilassarci? Camomilla, valeriana o biancospino, sono le erbe magiche per distendere i nervi e facilitare il sacro riposo delle guerriere metropolitane. Una tisana o un decotto caldo e profumato, con un cucchiaino di miele, daranno quel tocco di dolcezza in più alla nostra nottata.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail