• Moda

Il Ferrari 60 Relay raggiunge la Farnesina

“Ferrari 60 Relay”, la staffetta mondiale organizzata dalla casa del “cavallino rampante” per festeggiare i sessant’anni di attività, ha raggiunto la Farnesina, a Roma. Presso la sede del ministero degli Affari Esteri, sono stati esposti i doni raccolti in ciascuno dei Paesi attraversati. Fra questi, anche la maglia del Brasile autografata da Pelè, il casco



“Ferrari 60 Relay”, la staffetta mondiale organizzata dalla casa del “cavallino rampante” per festeggiare i sessant’anni di attività, ha raggiunto la Farnesina, a Roma. Presso la sede del ministero degli Affari Esteri, sono stati esposti i doni raccolti in ciascuno dei Paesi attraversati. Fra questi, anche la maglia del Brasile autografata da Pelè, il casco di Schumacher, una matrioska russa di 60 cm che ne contiene altre trenta, il coltello con custodia in oro del Raja della Malesia e la riproduzione in cristallo della torre di Tapei.

L’insieme dei lotti, riconsegnato all’azienda, verrà messo all’asta il 23 giugno a Maranello. Il ricavato andrà ai bambini poveri del mondo. Una bella iniziativa, che fa onore ai protagonisti. “Ferrari e ministero degli Affari Esteri – ha spiegato il vice ministro Ugo Intini – hanno lavorato insieme, dimostrando che pubblico e privato possono collaborare, concorrendo a creare risultati decisivi per l’economia del Paese. L’immagine dell’Italia nel mondo è spesso associata a quella della Ferrari; la nostra necessità di fare sistema si rispecchia nel successo di un marchio che ha fatto del lavoro di squadra un elemento imprescindibile. Quindi: viva la Ferrari e viva l’Italia”.

Via | Adnkronos.com