Alcuni primi piatti leggeri da mangiare senza appesantirsi

primi piatti leggeri
Mangiare è uno dei più grandi piaceri della vita, ma non necessariamente bisogna abbuffarsi per vederlo realizzato. Uno dei piatti a cui è difficile rinunciare è sicuramente la pasta, vanto italiano nel mondo e ottima alleata del buon umore.

Esistono infiniti modi di cucinarla, e senza penalizzare gusto, appetito, soddisfazione del palato e dell’anima, vi proponiamo alcuni primi piatti leggeri da mangiare senza appesantirsi mantenendo il giusto equilibrio in tavola. Piatti facilissimi da realizzare e da poter inserire anche nei regimi dietetici a basso contenuto calorico, perché gli ingredienti sono semplici e la cottura sempre leggera.


    Pasta all’ortolana: ottima per un primo leggero e perfetta per ogni stagione. Un vero arcobaleno di profumi e sapori

    Lavare, tagliare le verdure oggetto del nostro piatto (zucchine, melanzane, peperoni, pomodorini, carote) e salarle. Farle sgocciolare per mezz’ora circa. Tagliare la cipollina e far rosolare qualche minuto insieme ai pomodorini. Aggiungere successivamente le verdure sgocciolate. Far cuocere a fuoco dolce girando di tanto in tanto per una cottura omogenea senza coperchio. Aggiungere sale solo a cottura ultimata.

    Note: un tocco in più potrebbe essere dato aggiungendo dei pezzettini di mozzarella insieme a basilico, origano e salvia tritate.


    Risotto al radicchio: saporito e gustoso, ideale per chi vuole rimanere leggero dopo un periodo di grandi abbuffate

    Tritate finemente una cipolla con la mezzaluna o con il mixer e mettetela in un tegame con mezzo bicchiere di brodo caldo. Fate rosolare a fuoco medio e poi aggiungete il radicchio pulito e tagliato a listarelle. Aggiungete il riso e fatelo tostare mescolandolo in continuazione per non farlo attaccare. Aggiungete poi, poco per volta, il brodo caldo e portate a cottura. Lasciate cuocere per circa 20 minuti. Togliere il tegame dal fuoco, aggiungere una noce di burro e fate riposare per qualche minuto.

    Note: per renderlo un po’ più saporito e cremoso potete aggiungere anche una manciata di parmigiano, un po’ di formaggio caprino e/o un cucchiaino di senape. Inoltre, le varianti possono essere realizzate con indivia, porri, funghi, carciofi.

  • shares
  • Mail