Brevi poesie d'amore da dedicare al tuo amore

poesie d'amore da dedicare
Per dimostrare il proprio amore c’è chi si affida a regali e fiori, e c’è invece chi ricorre alle parole. Scrivere una poesia è un meraviglioso dono del cuore, ma può succedere che non tutti siano degli scrittori provetti e ci sia pertanto un po’ d’insicurezza nel mettersi alla prova. Ma a tutto c’è rimedio: si può fare qualche prova e buttarsi senza farsi problemi perché tutto ciò che viene dal cuore è sempre ben fatto, oppure affidarsi alle parole d’amore dei grandi poeti.

Ecco per voi alcune brevi poesie d’amore da dedicare al tuo amore:


    “Vorrei fare con te, quello che la primavera fa con i ciliegi”
    (Pablo Neruda, da “Giochi ogni giorno”)


    “Tre fiammiferi accesi uno per uno nella notte
    Il primo per vederti tutto il viso
    Il secondo per vederti gli occhi
    L' ultimo per vedere la tua bocca
    E tutto il buio per ricordarmi queste cose
    Mentre ti stringo fra le braccia.”
    (Jacques Prèvert, Paris di notte)


    “Il più bello dei mari
    è quello che non navigammo.
    Il più bello dei nostri figli
    non è ancora cresciuto.
    I più belli dei nostri giorni
    non li abbiamo ancora vissuti.
    E quello che vorrei dirti di più bello
    non te l'ho ancora detto.”
    (Nazim Hikmet, Il più bello dei mari)


    "La vita e i sogni sono fogli dello stesso libro, leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare"
    (Schopenauer)


    “Il Paradiso non è più lontano
    Della camera accanto
    Se in quella camera un amico attende
    Felicità o rovina.
    Che forza c'è nell'anima
    Che riesce a sopportare
    L'accento di un passo che si appressa
    una porta che si apre.”
    (Emily Dickinson, Il Paradiso non è più lontano)


    “Fra le mie dita tenevo un gioiello
    Quando mi addormentai.
    La giornata era calda, era tedioso il vento
    E dissi "Durerà".
    Sgridai al risveglio le diata inconsapevoli
    La gemma era sparita.
    Ora solo un ricordo di ametista
    A me rimane.”
    (Emily Dickinson, Fra le mie dita tenevo un gioiello)


    “Lei è vicino al mio cuore
    come fiore di campo alla terra:
    mi è dolce come è dolce il sonno
    per le stanche membra.
    Il mio amore per lei è la mia vita
    che scorre nella sua pienezza,
    come un fiume gonfio in autunno,
    fluente con sereno abbandono.
    I miei canti si confondono al mio amore,
    come il mormorio d'un ruscello,
    che canta con tutte le sue onde
    e tutte le sue correnti.
    Se possedessi il cielo con tutte le sue stelle,
    e il mondo con le sue infinite ricchezze,
    chiederei ancora di più;
    ma sarei pago dal più infimo cantuccio
    di questa terra, se lei fosse mia.”
    (Rabindranath Tagore, Lei è vicino al mio cuore)
  • shares
  • Mail