Per un Halloween alternativo ecco i copricapi più originali fai da te per una festa in maschera senza streghe

Mancano solo otto giorni alla notte di Ognissanti e ancora siete indecise se il look che avrete sarà in pieno stile horror oppure più sulle righe, in barba ai travestimenti? Avete un'altra chance: potete optare per un Halloween alternativo, senza mostri e senza streghe, ma solo pieno di fantasia e voglia di fai da te. Pinkblog vi dà qualche idea per creare in casa simpatici copricapi, da sfoggiare con originalità la sera del 31.

Potrete avere il vostro tocco di estro sulla testa senza dover abbinare un costume, oppure potrete strafare, vestendovi da capo a piedi in stile più carnevalesco. Iniziamo dal cappello a funghetto, un adorabile accessorio che darà subito un simpatico spruzzo di rosso e pois bianchi al vostro abbigliamento o a quello dei bambini. Per farlo servono: un cappello di paglia a falda larga (tipo sombrero), un rotolo di pluriball, 1 metro di feltro bianco, 1 metro di stoffa rossa, colla (sia liquida sia stick), nastro adesivo, metro da sarta.

Applicate la colla liquida lungo tutta la tesa inferiore del cappello e fate aderire bene al foglio di feltro bianco, pressando con le dita. Ritagliate sia gli eccessi di stoffa laterali sia la parte centrale, in direzione del foro della testa. Adagiate sul cappello la stoffa rossa e ritagliate circolarmente lasciando un margine di 5 centimetri maggiore rispetto alla circonferenza del cappello.

Togliete la stoffa rossa e con colla e nastro adesivo attaccate pezzi di pluriball appallottolati, fino a che non avrete ottenuto una forma a cupola. Rivestite con il cerchio di stoffa rossa e fissate alla tesa con la colla a caldo (o una colla a presa rapida). Con il restante feltro bianco disegnate e ritagliate dei cerchi di diverso diametro e appiccicateli sul funghetto.

E per un'aria più intrigante, perché non creare un copricapo con orecchie da coniglietta fatte di pizzo? Serviranno: un cerchietto per capelli non troppo sottile, filo di ferro rivestito, ago e filo, forbici. Scegliete tutto dello stesso colore oppure osate con colori diversi per un effetto più divertente e meno serioso. Tagliate il filo di ferro ottenendo due fili della lunghezza di 30 cm circa. Modellateli fino ad ottenere la forma delle orecchie, avendo cura di lasciare un margine più lungo per congiungerle al cerchietto.

Usando la dimensione delle orecchie appena create come guida, ritagliate 4 figure uguali. Cucitene due per orecchio, con il filo di ferro nel mezzo. Attaccate i margini di filo di ferro al cerchietto, avendo cura che non vi punga la testa. Se vi dovesse dare fastidio ricoprite con della stoffa. Con gli stessi materiali, sostituendo solo il pizzo con del cartoncino nero, potete creare un cappello con uccellini, pipistrelli (più da Halloween) o bellissimi e colorati pappagalli tropicali.

Vi basterà creare col cartoncino delle sagome del vostro volatile preferito, piegandole poi al centro, per dare un effetto tridimensionale. Per attaccarle ai fili di ferro (questi ultimi fateli di lunghezze diverse per un maggiore movimento) dovrete praticare nelle sagome un buchino centrale dentro cui far passare mezzo centimetro di filo. Attaccate con colla a presa rapida e fissate al cerchietto come spiegato per il copricapo precedente.

Che dite, vi sentite sufficientemente ispirate da questi nostri suggerimenti o vi serve il cappello pensatore di Archimede Pitagorico? Magari è uno spunto per un nuovo tutorial, chi lo sa. Intanto, buon divertimento!

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail