Vinnie Myers, il tatuatore che restituisce la femminilità alle donne

Lui si chiama Vinnie Myers, è un simpatico cinquantenne di Baltimora, nel Maryland, tatuatore dal 1984, da quando ossia, tatuava per passione le braccia dei suoi commilitoni nell'esercito degli Stati Uniti. Nel 1991 il signor Myers apre un gabinetto di tatuaggi tutto suo che dal 2001 inizia ad essere un punto di riferimento per donne che hanno subito una mastectomia, a seguito di tumore al seno.

Vinnie è infatti specializzato nei tattoo di capezzoli e areole mammarie, ottenendo dei risultati tridimensionali davvero incredibili. Per farlo utilizza dei colori appositi e due pistole per tatuaggi: una per le zone di luce e una seconda per quelle d'ombra, senza omettere di disegnare alcun particolare, come i minuscoli tubercoli del Montgomery, delle piccole protuberanze visibili sui seni.

Molte delle sue clienti gli vengono segnalate dal Johns Hopkins Breast Center di Baltimora che ritiene il suo lavoro vicino alla perfezione. Il signor Myers, tuttavia, non tiene la sua arte solo per sé, ma la condivide coi colleghi tatuatori, insegnando loro le tecniche migliori per replicare sul petto violato delle donne, dei seni disegnati molto naturali.

Quando un paio di anni fa, a sua sorella minore, fu diagnosticato un cancro alla mammella al II stadio, il desiderio di Vinnie di aiutare le donne che affrontavano battaglie simili, si è rinvigorito. La sua è "divenuta quasi un'ossessione" come lui stesso dice. Una bellissima ossessione, visto che da più di dieci anni restituisce la femminilità alle sue clienti, donando anche un po' di normalità alle loro vite.

Via | Dailymail
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail