Le mestruazioni in estate: quanto vi disturba il ciclo durante le vacanze?

Vecchia quanto il cucco, la questione, ma irrisolvibile: il ciclo mestruale non è qualcosa che ci sia dato modo di cambiare. Possiamo controllarlo, mettere a tacere i sintomi, ovviare con i tamponi interni o trovare soluzioni fantasiose perché il capo ci conceda le ferie qualche giorno dopo anziché in quella maledetta settimana rossa. Però alla

di fritha

Vecchia quanto il cucco, la questione, ma irrisolvibile: il ciclo mestruale non è qualcosa che ci sia dato modo di cambiare. Possiamo controllarlo, mettere a tacere i sintomi, ovviare con i tamponi interni o trovare soluzioni fantasiose perché il capo ci conceda le ferie qualche giorno dopo anziché in quella maledetta settimana rossa. Però alla fine dobbiamo tenercelo tutte, questo benedetto ciclo. Quando è doloroso vi si trova in parte rimedio, quando è abbondante non ce n’è.

In questi giorni è stato creato, e sarà presentato il 12 Giugno nel contesto di un congresso di ginecologia, un opuscolo diretto a tutte le donne che devono fare i conti con il ciclo durante la stagione calda. Si chiamerà “Quei giorni sotto l’ombrellone – come ‘sopravvivere’ alle mestruazioni senza rovinarsi le vacanze” e con toni ironici (facile a farsi l’ironia: ma è una tragedia) spiega come superare indenni e senza crisi isteriche le vacanze con il ciclo. E il vostro rapporto con il ciclo in estate? I vostri rimedi?

Foto | Flickr

I Video di Pinkblog

Eni: Palazzo Mattei si colora di arancione contro la violenza sulle donne

Ultime notizie su Mestruazioni

Tutto su Mestruazioni →