Bento mania: dal Giappone un nuovo modo di pranzare!

bento contenitore pranzo giappone
Io ho una specie di febbrile predilizione per il pocket-lunch, tutto ciò che è piccolo, commestibile e gustoso (e magari non troppo calorico) mi fa letteralmente andare in brodo di giuggiole..Ben sapendo questo due mie amiche mi hanno consigliato, senza anticipar nulla, di dare un'occhiata al mondo dei Bento ...La mia vita è cambiata! Ora ho una nuova passione, forse sono un po' in ritardo rispetto allo scoppio della moda, ma conoscendomi sarà bruciante!!

La Bento-mania viene dal Giappone ed ha come oggetto d'amore un pasto completo impacchettato in una scatola da portare in giro, al lavoro, all'università, durante i pic-nic, con tanto di scomparti per la separazione degli ingredienti e spazio per le bacchette (se siete dei puristi del jap-food). Il bello però è che l'ispirazione è data sì dai piatti nipponici, ma è la fantasia che deve farla da padrona, nella composizione di un Bento: potete usare ciò che più vi piace, l'importante è disporlo in maniera graziosa e ordinata (papà, mamme e figli giapponesi gareggiano a "chi lo fa più bello"!) e soprattutto in una scatolina ad hoc. Ce ne sono di favolose (soprattutto in plastica, quelle in legno, originali, sono meno pratiche) con disegni fantastici che spaziano da Hello Kitty alla più classica decorazione giapponese. C'è da perder la testa, date un'occhiata anche qui.

Un grazie alle amiche che conoscono i miei punti deboli!
Io vado a concepire il mio primo Bento per la pausa pranzo di domani; e voi?

  • shares
  • Mail