Scegliere la permanente per capelli ricci con effetto naturale


Scegliere la permanente per avere i capelli ricci è sempre la strada più sicura. Questo trattamento è l’unico che consente di rendere il capello liscio, mosso. È molto importante però affidarsi a un bravo parrucchiere, perché la permanente tende a seccare moltissimo le chiome e di conseguenza ad aumentare l’effetto crespo, se non è fatta nel modo più opportuno.

In linea di massima il trattamento consiste nel bagnare i capelli con una lozione permanentante e montare dei bigodini: la dimensione dei bigodini darà l’ampiezza del ricciolo. È in questa fase, quindi, che potrete stabile che forma dare ai vostri capelli. Se siete molto lisce, un boccolo morbido potrebbe sicuramente regalare un effetto naturale e piacevole.

I tempi di posa sono variabili: dipende dal prodotto e dal tipo di capello. Dopo aver sciacquato e lavato i capelli è necessario applicare un’altra lozione chiamata attivatore che ha la funzione di fissare il trattamento. Il risultato finale dovrebbe durare circa un paio di mesi. Che cosa aspettarsi dopo una permanente? Ovviamente i risultati possono essere molto diversi da quello che vi siete immaginate.

Ci sono, infatti, delle variabili che condizionano la salute e la bellezza delle chiome, tra quello la struttura del capello, la sua elasticità, come abbiamo detto poi il bigodino, la qualità delle lezioni e l’abilità del parrucchiere. Ci sono un paio di consigli: evitate di tingere i capelli. Se desiderate fare un colore, lasciate passare almeno qualche settimana. E poi nutriteli quanto più possibile, per contrastare il secco causato dalla permanente. In un anno questo trattamento non va fatto più di tre volte.

Foto| Getty Images

  • shares
  • Mail